16:31 25 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
335
Seguici su

Superata la soglia delle 350 mila vittime della pandemia di Covid-19, mentre il bilancio Usa dei contagi è di oltre 20 milioni di positivi.

Gli Stati Uniti segnano oggi un nuovo record di contagi e superano la soglia di 350 mila vittime del Covid-19 dall'inizio della pandemia. I nuovi positivi, invece, sono quasi 300 mila in un solo giorno. 

Il bilancio della pandemia di Covid-19 nel Paese è di 20.427.780 contagi e 350.186 decessi, con 299.000 positivi e 2.398 decessi registrati nelle ultime 24 ore secondo i dati della John Hopkins University.

Lo Stato più colpito dal virus è la  California, dove si sono registrati la maggior parte dei casi, 2.390.626 dall'inizio della pandemia, e 26.551 decessi. Aggiustato in rapporto alla popolazione questo vuol dire in circa 6.050 casi noti e 67 decessi per ogni 100.000 residenti.

Obitori collassati a Los Angeles

La gravità della situazione sembra confermata dalla situazione delle camere mortuarie. Secondo quanto riferisce il Daily Beast, gli obitori di Los Angeles stanno esplodendo e le agenzie funebri sono costrette a noleggiare tir refrigerati, mentre il legno per costruire le bare inizia a scarseggiare. 

"In 52 anni di attività, non ho mai visto niente di simile", ha detto Auriel 'Guero' Suarez, proprietario di un'agenzia di pompe funebri. "Il legno sta scarseggiando, soprattutto il pino, che è il più economico. A volte - precisa - le bare non arrivano in tempo per il funerale. 

Magda Maldonato, un'altra imprenditrice di Los Angeles del settore funerario, ha affittato un container questa estate ma adesso non ha più spazio per sistemare i corpi dei deceduti per Covid-19 in attesa di un funerale. 

"Nessuna agenzia di pompe funebri qui intorno ha un contenitore abbastanza grande da ospitare il numero di persone che muoiono a causa di COVID", secondo quanto riporta il Daily Mail. "Siamo in crisi e la situazione si sta facendo disperata", ha aggiunto la Maldonado. 'Le pompe funebri non hanno spazio per ricevere più corpi. Tutti lavorano sette giorni alla settimana più gli straordinari. Siamo esausti.

Trump: numeri esagerati

Il presidente uscente Donald Trump ha commentato il bollettino di oggi definendo i dati esagerati e puntando il dito contro il metodo di conteggio del Centre for Desease Control and Prevention (CDC). 

"Il numero di casi e decessi del virus cinese è di gran lunga esagerato negli Stati Uniti a causa del CDC. E' un metodo di determinazione ridicolo rispetto ad altri paesi, molti dei quali riportano, di proposito, in modo molto impreciso e basso. "In caso di dubbio, chiamalo Covid." Notizie false!", scrive il POTUS in un tweet. 

​Tuttavia il vice ammiraglio Jerome Adams, che ricopre l'incarico di chirurgo generale degli USA, avverte su un possibile peggioramento della situazione sanitaria del Paese, dovuto agli effetti di Natale e Capodanno. 

"Voglio che le persone sappiano che le proiezioni sono piuttosto spaventose, ma sono proiezioni. Quello che facciamo ora è importante. Se ti sei riunito durante le vacanze fuori dalla tua famiglia senza una maschera, ci sono ancora misure che puoi prendere in questo momento", ha detto Adams alla Cnn invitando gli americani a mettersi in quarantena. 

L'ufficiale, che continua a dirsi ottimista, ha detto che solo dopo questa ondata si vedrà un miglioramento nella situazione sanitaria. 

 

 

 

Tags:
Donald Trump, Coronavirus, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook