16:16 25 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
626
Seguici su

L'amara scoperta durante un blackout avvenuto nella notte di Capodanno, quando l'anziana signora per ovvie ragioni non è riuscita a farsi luce.

Lo strano caso è accaduto nella città di Gatchina, nella Regione di Leningrado, dove un'anziana fedele di 82 anni è stata raggirata quando, recatasi nella Chiesa di San Paolo Apostolo per il servizio liturgico, si è vista vendere un pacco che conteneva dei bucatini e non le candele da lei richieste.

La donna si è accorta dell'imbroglio la notte di Capodanno quando, in seguito ad un guasto alla rete elettrica, ha provato ad accendere le candele, trovandosi però di fronte ad un'amara sorpresa.

Candele in una chiesa ortodossa
© Sputnik
Candele in una chiesa ortodossa

Il pacco da trenta candele da lei acquistato, infatti, era ripieno di bucatini, che con il loro aspetto molto simile avevano ingannato l'anziana il giorno dell'acquisto.

La smentita della chiesa

La notizia, apparsa su diversi media russi nell'ultimo fine settimana, è stata tuttavia smentita dagli impiegati del luogo di culto in questione, che hanno definito "una follia" il racconto secondo il quale alla parrocchiana sarebbe stata venduta della pasta in luogo delle candele:

"Abbiamo dei fornitori regolari e verificati, ogni pacco di candele viene controllato. E' impossibile non distinguere la pasta dalle candele, anche se volessimo ammettere che il fornitore abbia effettivamente sostituito le candele. Siamo sinceramente scioccati da una simile informazione. E' una follia: se fosse successa una cosa simile, lo avremmo subito riferito", ha chiarito una delle responsabili del banco delle candele dove l'anziana sarebbe stata raggirata.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook