08:44 23 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
478
Seguici su

Dal 15 dicembre il governo francese è andato a sostituire il regime di lockdown con il coprifuoco notturno dalle 22:00 alle 06:00.

Nonostante il coprifuoco sono state 861 le automobili date alle fiamme dai teppisti in Francia nel corso della notte di Capodanno. Lo riferisce l'emittente radio Europe 1.

Prosegue dunque lo stato di agitazione in tutto il Paese, alle prese con l'insoddisfazione popolare per le misure anti-Covid prese dal governo.

A sorprendere è che comunque il dato del 2020 risulta in calo del 41% rispetto a quello relativo alla notte di San Silvestro del 2019.

Stando a quanto emerso finora, le indicazioni del Ministero dell'Interno di Parigi erano state quelle di evitare di divulgare i dati relativi agli scontri e agli episodi di vandalismo delle città per invitare l'incitamento alla competizione tra città in questo senso.

In precedenza i media francesi avevano riferito che il  aveva mobilitato oltre 100.000 gendarmi per garantire il rispetto della legge e del coprifuoco nella notte di Capodanno.

Il capo del dicastero, Gerald Darmanin, aveva invitato i prefetti transalpini a adottare tutte le misure necessarie al fine di evitare gli assembramenti e gli scontri nelle città.

Il nuovo lockdown in Francia

Dal 30 ottobre scorso in Francia è stato introdotto un nuovo regime di quarantena in ragione della seconda ondata della pandemia di Covid-19.

Tale misura è stata sostituita a partire dal 15 dicembre con un coprifuoco della durata di 10 ore dalle 20:00 della sera alle 06:00 del mattino.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook