16:24 25 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
180
Seguici su

Una mucca russa, Milka, è diventata la protagonista di una storia di Natale dopo che i social l'hanno salvata dal macello.

La mucca Milka viveva con la sua proprietaria nella regione di Kaluga, non lontano da Mosca. A un certo punto però la sua padrona è morta e i suoi eredi hanno iniziato a vendere la fattoria.

Una signora dal nome Elena comprava il latte dalla padrona di Milka e quando ha scoperto che questa era deceduta ha deciso di fare il possibile per salvare tutti i suoi animali. La donna è riuscita a trovare un rifugio per quasi tutti gli animali della donna, tranne che per Milka, la quale non produceva abbastanza latte da essere economicamente profittevole, e che quindi gli eredi l'avrebbero venduta al mattatoio probabilmente. Rimaneva una settimana e Milka sembrava sentire che la sua fine era vicina: si rifiutava di mangiare, era triste e piangeva.

Elena così si è rivolta ai social annunciando una raccolta fondi per un "miracolo di Natale" per salvare la mucca dal mattatoio, che valeva tra i 60mila e i 70mila rubli (circa 700€). All'inizio è stato difficile e in molti deridevano il tentativo della donna, visto che le mucche in generale non sono animali da compagnia. A un certo punto però si è scoperto che la mucca era incinta e che non si trattava più di salvare una vita, ma ben due. 

Alla fine è riuscita a raccogliere 132mila rubli (circa 1400€). Con il permesso dei donatori, il surplus è stato donato per l'alimentazione, il trattamento e la sterilizzazione degli animali randagi. Elena dunque ha salvato Milka pagando la somma ai parenti della sua padrona, e portando la mucca nella sua fattoria dove ora vive. Sembra essere ben nutrita e abbastanza felice.

Nel frattempo i due si sono messi alla ricerca di nuovi padroni per Milka, grazie ai quali non rischierà di finire al mattatoio. Sempre con l'opinione dei donatori, i due hanno valutato diverse opportunità, da famiglie singole a una fattoria vegana. Tuttavia i volontari hanno ritenuto che la mucca sarebbe stata meglio in un allevamento numeroso perché non è economico mantenere una mucca.

Di conseguenza, sono stati scelti due candidati. Una fattoria della città di Vladimir che alla fine ha rinunciato e un'altra con 4 mucche nella regione di Kaluga. Il ventinove dicembre Elena si è recata a visitarli e ha controllò le condizioni della fattoria. 

Elena dunque ha dato la mucca alla fattoria a condizioni speciali: ovvero che la mucca non possa essere venduta, uccisa o donata. 

Correlati:

Cina, diventa virale una mucca di otto mesi con una quinta gamba sulla schiena
Amore sconfinato: un toro insegue il camioncino con a bordo la sua amata… mucca
Il migliore amico dell'uomo? Mucca bianca protegge il suo amico umano
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook