00:00 07 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 21
Seguici su

La Libia potrebbe rinnovare l’accordo sulla cooperazione economica con la Russia durante la prossima visita del ministro degli Esteri del Governo di Accordo Nazionale (GNA) sostenuto dalle Nazioni Unite, Mohamed Siala, a Mosca, ha detto il vice primo ministro del GNA Ahmed Maiteeq.

"Spero che la fase successiva sia una fase di grande cooperazione economica. La Russia ha avuto grandi reti economiche in Libia nel periodo passato durante il governo del regime precedente. Nella prossima fase ci sarà una visita: Il ministro degli Esteri libico andrà presto a Mosca e speriamo che l'accordo economico tra Russia e Libia venga firmato e rinnovato", ha detto Maiteeq.

Il vice primo ministro del GNA ha aggiunto che l’accordo concluso sotto la precedente amministrazione libica dell'era di Muammar Gheddafi deve essere aggiornato "in modo che il ruolo del partenariato libico-russo possa essere rafforzato - e questo è ciò che farà il ministro degli esteri durante le sue prossime visite".

Durante una visita del presidente russo Vladimir Putin in Libia nel 2008, le due parti avevano firmato un accordo intergovernativo per cancellare 4,5 miliardi di dollari di debito della Libia verso l'Unione Sovietica in cambio di una serie di contratti per il Ministero della Difesa russo.

Il massimo funzionario del GNA ha anche espresso la speranza che il blocco imposto agli impianti petroliferi libici da gennaio, compresi porti e giacimenti petroliferi, alla luce delle azioni militari non si ripeta.

"Certo, siamo ben consapevoli di un aumento della produzione di petrolio e della fine della fase di chiusura a partire dalla data della firma dell'accordo tra noi [GNA] e le parti orientali, e speriamo che non si ripeta", ha detto Maiteeq.

La portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha dichiarato alla fine della scorsa settimana che il 30 dicembre il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov terrà un incontro con Siala a Mosca. Lavrov e Siala dovrebbero scambiarsi opinioni sulla situazione nel Paese nordafricano dilaniato dalla guerra, comprese misure per rafforzare il cessate il fuoco.

La Russia ha sempre sostenuto un accordo tra le parti rivali per porre fine al blocco, ha aggiunto il vice primo ministro del Gna, sottolineando che la Russia "è un elemento importante per il successo di questi accordi".

A novembre, la National Oil Corporation libica ha dichiarato che la produzione di petrolio in Libia ha superato il milione di barili al giorno a seguito della revoca dello stato di emergenza nei porti e nei giacimenti petroliferi dovuta all'annuncio del capo dell'esercito nazionale libico Khalifa Haftar della ripresa produzione ed esportazione dopo mesi di sospensione.

La Libia sta attraversando una grave crisi politica da quando il colpo di stato nel 2011 ha rovesciato l'ex leader Muammar Gheddafi. Le due amministrazioni rivali hanno praticamente trasformato il paese ricco di petrolio in un duopolio, con l'LNA che controlla l'est e il GNA che controlla l'ovest, mentre il sud ha recentemente attirato terroristi in fuga dalla Siria e dall'Iraq.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook