17:23 19 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
307
Seguici su

Fontainebleau, una città situata a circa 60 km a sud-est di Parigi, è nota per il suo palazzo reale che un tempo fungeva da rifugio per i re francesi a partire da Luigi VII fino a Napoleone III.

I vandali hanno disegnato svastiche su dozzine di lapidi nel cimitero di Fontainebleau, secondo Frédéric Valletoux, sindaco della città, come citato da AFP.

"Sessantasette lapidi vecchie o più recenti sono state vandalizzate con svastiche in rosa, bianco e argento", ha detto Valletoux ad AFP.

Oltre alle svastiche, su alcune delle lapidi deturpate erano incise le parole "Biobananas" e "Charles".

Allo stesso tempo, il cimitero ebraico della città, situato proprio accanto al cimitero principale, sembrava non essere stato toccato dai vandali.

L'anno scorso, il ministro delle costruzioni e dell'edilizia abitativa israeliano Yoav Galant ha invitato il popolo ebraico in Francia a trasferirsi in Israele per sfuggire all'aumento degli attacchi antisemiti vandalici contro i cimiteri ebraici.

Correlati:

Vandali senza colore: sfregi a lapide vittime delle foibe e svastica sulla casa di una deportata
Ravenna, monumento partigiano imbrattato con una svastica
Vandalo imbratta murales di Tina Turner con svastica nazista
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook