17:58 27 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 08
Seguici su

La nave russa Onega è affondata nel mare di Barents vicino all'arcipelago di Novaya Zemlya. Circa 19 persone erano a bordo, due delle quali sono state salvate, ha riferito oggi il ministero russo per le Situazioni di Emergenza.

Secondo stime preliminari, l'incidente avvenuto nel nord della Russia è dovuto al congelamento della nave.

"L'equipaggio era composto da 19 persone. Due persone sono state salvate", ha riferito in un comunicato il ministero delle Situazioni di Emergenza.

È in corso un'operazione di ricerca e salvataggio. Il destino degli altri 17 membri dell'equipaggio rimane sconosciuto.

La nave è stata costruita nel 1979 e da allora naviga sotto bandiera russa. Secondo i dati del monitoraggio del traffico marittimo, l'imbarcazione aveva lasciato Murmansk l'11 dicembre per poi recarsi al porto norvegese di Kirkenes, lasciandolo a sua volta il 14 dicembre.

Correlati:

Tre persone disperse dopo naufragio di una nave nel mare di Barents
Aerei militari norvegesi ancora una volta intercettati da MiG-29 russo sul Mare di Barents
MiG-29 russi decollati sul Mare di Barents per intercettare aerei militari norvegesi
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook