01:00 17 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 26
Seguici su

La scossa è stata inizialmente stimata di una magnitudo 6.4 ma il Centro Sismologico Europeo del Mediterraneo ha in seguito rivisto la stima.

Una forte scossa di terremoto si è verificata domenica mattina nella Turchia orientale. Il sisma è colpito la provincia di Elazig, nella parte est del Paese non lontano dal confine siriano, alle 9.37 ora locale (in Italia le 7.37) del 27 dicembre 2020. 

L'epicentro è stato individuato a 10 chilometri dalla città di Sivrice, con un ipocentro molto superficiale, solo 2 chilometri di profondità e magnitudo 5.4, secondo i dati del Centro sismologico europeo del Mediterraneo (EMSC), che inizialmente aveva dato una stima maggiore, pari a 6.4 magnitudo. 

​Non si registrano danni a persone o cose, ma alcuni residenti hanno pubblicato sui social alcune immagini catturate durante la scossa. 

​La Turchia è stata duramente colpita dal sisma del 30 ottobre, con epicentro nel mar Egeo, che ha devastato la città di Smirne, sul Mediterraneo, con circa 50 vittime, palazzi distrutti e uno tsunami che ha distrutto la zona costiera. 

Il primo dicembre un altro terremoto di minore entità, stimato 4.0 di magnitudo, ha nuovamente colpito il Paese sempre nella zona costiera, a ovest di Smirne. 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook