11:32 24 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
1 0 0
Seguici su

L'individuazione tempestiva dei casi è stata permessa dalla nuova ordinanza che prevede di sottoporre a tampone nasofaringeo molecolare tutti i passeggeri provenienti dal Regno Unito

Sono sei i passeggeri provenienti dalla Gran Bretagna e giunti in Campania ad essere risultati positivi al ceppo inglese del Covid-19, come evidenziato dai test svolti dai ricercatori dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, in sinergia con Tigem e Ceinge.

Dalla scorsa domenica, 20 dicembre, tutti i passeggeri in provenienza dal Regno Unito sono sottoposti a tampone nasofaringeo molecolare e i positivi sono stati sottoposti ad ulteriori esami per verificare l'eventuale presenza delle mutazioni del gene S tipiche di questa variante.

Tali mutazioni, dunque sono state riscontrate nei campioni prelevati da sei pazienti i quali sono stati immediatamente posti in regime di isolamento.

"L'individuazione dei sei casi positivi è successiva all'ordinanza della Regione con la quale si sono bloccati i voli provenienti dal Regno Unito immediatamente dopo la notizia della scoperta della nuova variante. Proseguirà nei prossimi giorni un lavoro attento di controllo e di filtro rispetto agli arrivi e sulla evoluzione dell'epidemia, per garantire al massimo le condizioni di sicurezza. E' di grande importanza scientifica e di grande supporto per il lavoro che verrà, questa indagine sviluppata dai nostri centri di eccellenza nell'ambito della ricerca finanziata dalla Regione nel mese di marzo", ha dichiarato il Presidente Vincenzo De Luca commentando la notizia.

Il progetto Gencovid

Tale indagine rientra nel progetto Gencovid, che la Regione Campania ha avviato sin dai primi mesi dell'emergenza al fine di studiare approfonditamente il virus tramite serrata campionatura del territorio, l'identificazione di eventuali focolai e la ricostruzione filogenetica del virus e delle sue aree di diffusioni.

Grazie ad esso è stato possibile individuare e sequenziare 2000 campioni nelle varie fasi pandemiche, con i dati che nei prossimi giorni saranno pubblicati sulla piattaforma intenrazionale Gisaid e saranno resi disponibli alla comunica scientifica internazionale

Il nuovo ceppo di Covid-19

La scorsa settimana i funzionari sanitari del Regno Unito hanno annunciato che nel paese è stata identificata una nuova variante di coronavirus. NERVTAG (New and Emerging Respiratory Virus Threats Advisory Group), il comitato tecnico scientifico sulla pandemia britannico, ha confermato che la nuova variante di coronavirus individuata nel Paese si sta diffondendo ad un ritmo più veloce e richiede maggiore cautela da parte della popolazione.

Tra i nove Paesi in cui il nuovo ceppo è stato identificato c'è anche l'Italia. Lo scorso mercoledì un caso di contagio con la variante "inglese" è stato identificato a Loreto (Ancona).

 

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook