16:17 25 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
1198
Seguici su

La scorsa settimana le autorità sanitarie britanniche, nella persona del ministro della Salute Matt Hancock avevano annunciato l'identificazione di un nuovo, più virulento ceppo di coronavirus, consigliando alla popolazione di tenere un atteggiamento ancora più prudente.

Il nuovo ceppo di coronavirus individuato la scorsa settimana nel Regno Unito potrebbe essere fino al 56% più contagioso rispetto alla variante più diffusa, risultando così in un maggiore numero di infezioni e in un susseguente incremento della mortalità.

E' quanto emerge da uno studio degli scienziati del Centre for Mathematical Modelling of Infectious Diseases (CMMID) di Londra.

Nella loro indagine gli esperti hanno creato un modello matematico relativo alla trasmissione del Covid-19 analizzando i flussi dei ricoveri, dei ricoveri in terapia intensiva e dei decessi in vari ospedali.

Gli esperti, nel loro studio, hanno ammesso di non essere riusciti a trovare "prove lampanti" del fatto che la nuova mutazione di coronavirus sia più o meno grave rispetto alla variante più conosciuta.

"Nondimeno - si legge nella ricerca - l'incremento della trasmissibilità potrebbe portare ad un aumento dell'incidenza, con i ricoveri e i decessi che raggiungeranno livelli più alti nel 2021 rispetto a quanto visto nel 2020 a dispetto delle restrizioni implementate prima del 19 dicembre a livello regionale verranno mantenute".

Un altro grande rischio legato alla pandemia, hanno sottolineato gli scienziati britannici, è quello della recrudescenza del virus nei periodi di allentamento delle misure di controllo.

Il nuovo ceppo di Covid-19

La scorsa settimana i funzionari sanitari del Regno Unito hanno annunciato che nel paese è stata identificata una nuova variante di coronavirus. NERVTAG (New and Emerging Respiratory Virus Threats Advisory Group), il comitato tecnico scientifico sulla pandemia britannico, ha confermato che la nuova variante di coronavirus individuata nel Paese si sta diffondendo ad un ritmo più veloce e richiede maggiore cautela da parte della popolazione.

Tra i nove Paesi in cui il nuovo ceppo è stato identificato c'è anche l'Italia. Lo scorso mercoledì un caso di contagio con la variante "inglese" è stato identificato a Loreto (Ancona).

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook