11:37 24 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
502
Seguici su

Un'imbarcazione con a bordo migranti clandestini provenienti da paesi africani è affondata giovedì al largo della città tunisina Sfax. Il portavoce del ministero degli Interni Khaled Hayouni ha comunicato la morte di 15 persone.

"Una barca con migranti clandestini a bordo è affondata al largo delle coste di Sidi Mansour, nella provincia di Sfax. Le unità della Guardia Costiera di Sfax hanno recuperato 15 corpi dal mare e salvato cinque persone", ha dichiarato il portavoce all'emittente radiofonica MosaiqueFM.

In seguito MosaiqueFM, citando l'agenzia Reuters, ha riportato che il numero di corpi recuperati senza vita è salito a 20.

Hayouni ha specificato che il naufragio della barca si è verificato a sei chilometri dalla costa. A bordo erano presenti cittadini di diversi paesi africani.

Sono ancora in corso le operazioni di ricerca di sopravvissuti e corpi, ha aggiunto.

Episodi simili avvengono regolarmente al largo della Tunisia. A metà ottobre, almeno 17 persone sono morte a seguito del naufragio di una barca e a giugno la guardia costiera ha recuperato dalle acque 48 corpi di migranti che cercavano di arrivare dalla Tunisia alle coste italiane.

A novembre, dopo gli attentati terroristici commessi a Nizza e Vienna, i vertici delle forze dell'ordine italiane hanno deciso di rafforzare i controlli ai confini nazionali, impiegando anche il personale militare, nonché di intensificare i lavori per contrastare la migrazione clandestina.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook