17:52 27 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 190
Seguici su

Durante l'erosione del terreno ghiacciato in una miniera d'oro nello Yukon, i minatori hanno scoperto una mummia perfettamente conservata di un giovane esemplare di lupo.

Secondo gli scienziati, è rimasto nel terreno per circa 57mila anni. I ricercatori hanno ricostruito lo stile di vita dell'animale. Si è scoperto che mangiava principalmente pesce ed è geneticamente imparentato con i lupi della Siberia. I risultati sono pubblicati sulla rivista Current Biology.

"Questa è la mummia di lupo in stato migliore mai trovata. Fatta eccezione per gli occhi, è intatta al 100%, - afferma in un comunicato stampa la prima autrice dello studio Julie Meachen, assistente di anatomia alla Des Moines University in Iowa. -  Questo ci ha permesso di scoprire così tanti fatti sul suo conto che abbiamo praticamente ricostruito la sua vita".

Gli abitanti del vicino villaggio di Tr’ondëk Hwëch hanno dato al lupo il nome Zhur.

La prima domanda a cui gli scienziati hanno cercato di rispondere è stata come l'animale è finito nel permafrost. Affinchè una mummia rimanga ben conservata occorre una serie unica di circostanze.

"L'animale deve morire direttamente nel permafrost ed essere rapidamente sepolto affinché avvenga la pietrificazione. Al momento della sua morte era nella sua tana ed è morto sul colpo dopo il cedimento del tetto".

I risultati dello studio hanno mostrato che il lupo aveva circa 7 settimane, mangiava e si sviluppava normalmente e non soffriva di particolari patologie.

I moderni metodi di analisi hanno permesso agli scienziati di stabilire che la base della dieta del lupo era il pesce, principalmente il salmone, cosa piuttosto insolita per i lupi. Gli autori pensano che il motivo sia che la tana si trovava sulle rive del fiume.

L'analisi del genoma di Zhur ha confermato che discendeva dagli antichi lupi della Siberia, che sono gli antenati di tutti i lupi moderni del Nord America.

"Sfortunatamente, non sappiamo nulla della sua famiglia e cosa è successo a sua madre o ai suoi fratelli, perché era solo nella tana", dice lo scienziato. "Forse era l'unico cucciolo. O non c'erano altri nella tana durante il crollo".

Nel Pleistocene in quello che ora è lo Stretto di Bering, esisteva una sottile lingua di terra, lungo il quale gli animali migravano dalla Siberia al Nord America, per poi stabilirsi molto più a sud. Gli autori suggeriscono che il riscaldamento nell'Artico contribuirà al fatto che nei prossimi anni, con lo scioglimento del permafrost, appariranno nuovi reperti, che consentiranno di determinare con maggiore precisione il ruolo di questa regione nella formazione della fauna dell'intero continente americano.

  • El cachorro momificado Zhùr
    Сucciolo di lupo trovato
    © Foto : Gobierno de Yukón
  • Zhùr, el lobo momificado hallado en Yukón
    Сucciolo di lupo trovato
    © Foto : Gobierno de Yukón
  • El lobo momificado hallado en Yukón
    Сucciolo di lupo trovato
    © Foto : Gobierno de Yukón
1 / 3
© Foto : Gobierno de Yukón
Сucciolo di lupo trovato
Tags:
Canada, Scienza e Tecnica, lupo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook