23:01 15 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
581
Seguici su

L'ex capo della Central Intelligence Agency (CIA) degli Stati Uniti ha recentemente affermato che è ragionevole presumere che la vita aliena esista nell'Universo e potrebbe anche far visita al nostro pianeta.

John Brennan, che è stato direttore della CIA tra il 2013 e il 2017 e prima ancora consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, ha posto le sue osservazioni all'economista statunitense Tyler Cowen sul podcast di quest'ultimo la scorsa settimana.

La questione è emersa quando Cowen ha chiesto come un analista della CIA dovrebbe affrontare un video di un oggetto volante non identificato (UFO), come quelli rilasciati lo scorso anno che mostrano i piloti della Marina statunitense che seguono da vicino misteriosi oggetti volanti.

"Ho visto alcuni di quei video dei piloti della Marina e devo dirti che ti fanno alzare le sopracciglia quando li guardi", ha detto Brennan. Questi ha specificato che il primo compito nell'analisi di prove di quel tipo è eliminare i possibili fenomeni naturali. "Devi davvero affrontare la questione con una mente aperta, ottenere quanti più dati possibile e acquisire la massima esperienza", ha osservato.

Tuttavia, Brennan non escluderebbe la possibilità che alcuni UFO siano di origine intelligente ed extraterrestre.

"Quando la gente ne parla, c'è altra vita oltre a quella che c'è negli Stati Uniti, nel mondo? La vita è definita in molti modi diversi. Penso che sia un po' presuntuoso e arrogante per noi credere che non ci sia altra forma di vita da nessuna parte nell'intero Universo”, ha osservato Brennan.

"Penso che alcuni dei fenomeni che vedremo continueranno a essere inspiegabili e potrebbero, infatti, essere un tipo di fenomeno che è il risultato di qualcosa che non comprendiamo ancora e che potrebbe coinvolgere un certo tipo di attività che qualcuno potrebbe dire costituisce una diversa forma di vita ”, ha aggiunto.

Nick Pope, un ex dipendente e investigatore sugli UFO per il Ministero della Difesa del Regno Unito, ha detto a Fox News che i commenti di Brennan sono stati "intriganti".

"Quando ho sentito l'intervista per la prima volta ho pensato che avrebbe giocato sul sicuro, e il suo accenno ai fenomeni meteorologici ha rafforzato questa visione", ha detto Pope lunedì a Fox News.

"Ma per lui poi iniziare a speculare su qualcosa che la gente 'potrebbe dire costituisce una forma di vita diversa' è stato straordinario. Anche se potrebbe essere stato un lapsus e un'involontaria confusione dei tempi, sono stato anche affascinato nel sentirlo parlare non solo dei precedenti avvistamenti UFO della US Navy, ma di "alcuni dei fenomeni che vedremo", come se stesse parlando di eventi futuri", ha aggiunto.

Per la CIA, la questione degli UFO è sempre stata allo studio. Nel 1978, l'agenzia declassificò una serie di documenti che rivelavano le sue indagini sui casi di UFO dagli anni '40. All'inizio di quest'anno, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha scherzato sul fatto che avrebbe potuto ordinare più materiale sulle indagini sugli UFO declassificato, incluso il famigerato incidente di Roswell del 1947.

Ad agosto, la CNN ha riferito, citando fonti anonime della Difesa, che il Pentagono stava aprendo una propria task force per indagare sugli avvistamenti UFO.

Nel 1969, la US Air Force annunciò che il suo progetto Blue Book aveva concluso che gli UFO erano totalmente irrilevanti per la sicurezza nazionale e non erano navi aliene. Tuttavia, lo sforzo per tracciare e comprendere i fenomeni UFO, secondo quanto riferito, è continuato segretamente sotto l'egida di altri nomi, come l'Advanced Aviation Threat Identification Program, iniziato nel 2009 e che il Pentagono ha dichiarato terminato nel 2012.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook