17:46 28 Febbraio 2021
Mondo
URL abbreviato
171
Seguici su

I genieri delle forze di pace russe hanno sminato altri 10 ettari di territorio nel Nagorno-Karabakh , ha detto in una dichiarazione il ministero della Difesa russo.

"Durante l'operazione, le unità ingegneristiche delle forze di pace russe nel Nagorno-Karabakh hanno sminato circa 248 ettari di terreno, 95,3 chilometri di strade, 423 case", ha detto il ministero della Difesa russo.

"Più di 8.300 oggetti esplosivi sono stati scoperti e neutralizzati", ha detto il ministero.

Lunedì, il ministero ha detto che le forze di pace russe hanno bonificato circa 238 ettari di territorio minato in Karabakh.

Oltre 350 rifugiati sono tornati in Nagorno-Karabakh ieri

Più di 350 rifugiati sono tornati alle loro case nel Nagorno-Karabakh non riconosciuto nella giornata di ieri, ha detto in un comunicato il ministero della Difesa russo.

"Oggi, 351 persone sono state portate in autobus da Yerevan a Stepanakert. Gli autobus sono stati accompagnati dalle pattuglie del contingente russo di pace e dalla polizia militare", ha detto il ministero.

Più di 43.000 rifugiati sono già tornati nei loro luoghi di residenza permanente in Karabakh.

Alla fine di settembre, il conflitto a lungo termine del Nagorno-Karabakh è ripreso provocando vittime tra la popolazione civile. Le parti hanno tentato più volte di firmare una tregua, ma solo l'accordo tripartito raggiunto il  10 novembre si è rivelato efficace.

Con la mediazione di Mosca, l'Azerbaigian e l'Armenia hanno deciso di cessare completamente il fuoco e di scambiarsi prigionieri e corpi dei morti. Yerevan ha anche ceduto a Baku i distretti di Kalbajar, Lachin e Agdam. Le forze di pace russe sono di stanza nella regione.

Correlati:

Incontro ministri della Difesa di Armenia e Russia: discussa la situazione in Nagorno-Karabakh
Nagorno-Karabakh, ospedale da campo allestito dai caschi blu russi a Stepanakert
Nagorno-Karabakh, le forze di pace russe controllano il corridoio Lachin
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook