10:29 23 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
3131
Seguici su

Il Centro nazionale di ricerca intitolato a N.F. Gamaleya, la società biofarmaceutica anglo-svedese AstraZeneca, il Fondo russo per gli investimenti diretti e R-Pharm hanno firmato un memorandum di cooperazione per combattere il coronavirus.

"Un simile atteggiamento nei confronti del partenariato oggi può servire come un buon esempio di combinazione di forze scientifiche, tecnologie, investimenti per un obiettivo comune: proteggere la vita, la salute e la sicurezza di milioni di persone sul pianeta nel suo insieme", ha detto Vladimir Putin, congratulandosi con le parti per la firma documenti.

Successivamente, il direttore del Centro Gamaleya, Alexander Gintsburg, ha annunciato l'inizio di studi clinici congiunti di una combinazione del farmaco russo Sputnik V e AZD1222 sviluppato da AstraZeneca e dall'Università di Oxford.

"I test non richiederanno, immagino, grandi investimenti e molto tempo per il semplice motivo che le due piattaforme tecnologiche su cui vengono creati i vaccini AstraZeneca e Sputnik V sono fondamentalmente simili, molto simili. Pertanto, i componenti che sono inclusi come uno e in un altro preparato vaccino sono facilmente compatibili", ha aggiunto lo scienziato.

Entrambi i vaccini sono stati creati sulla base di vettori adenovirali, in cui è incorporata la proteina Spike del coronavirus SARS-CoV-2. Allo stesso tempo, gli adenovirus vengono privati ​​della capacità di replicarsi: servono come sistema di rilascio del materiale genetico (antigene) nelle cellule umane.

Come ha notato Ginzburg, il componente Sputnik V, che ha mostrato un'efficacia intermedia di oltre il 91,4% (e il 100% contro i casi gravi di COVID-19), può migliorare la risposta immunitaria nell'AZD1222 vaccinato, la cui efficacia media era precedentemente stimata in 70,4%.

L'amministratore delegato di AstraZeneca Pascal Sorio ha affermato che la combinazione dei due farmaci fornirà flessibilità al programma di vaccinazione. "Siamo pronti a cogliere le opportunità cliniche russe, questa è un'eccellente collaborazione. Questa sarà una collaborazione unica al mondo tra i due produttori di vaccini, e spero che questo ci permetterà di fornire la migliore protezione", ha detto Sorio. Ha anche detto che le parti hanno iniziato a pianificare un programma che includerà diversi paesi.

Correlati:

Vaccino russo Sputnik V è efficace contro il nuovo ceppo COVID rilevato in Europa - capo RDIF
Bielorussia diventa primo paese a registrare il vaccino Sputnik V al di fuori della Russia
Covid-19, coordinamento UE per una vaccinazione sicura ed efficace
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook