02:19 17 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
Coronavirus nel mondo: oltre 30 milioni contagiati (258)
1 0 0
Seguici su

In Danimarca è stata raggiunta la maggioranza politica per dissotterrare e distruggere circa 4 milioni di visoni morti sepolti a Karup e Holstebro dopo il frettoloso abbattimento a causa del coronavirus mutato.

Una versione mutata del coronavirus trovato negli allevamenti di visoni ha spinto la Danimarca, il più grande esportatore mondiale di pellicce di visone, a effettuare un abbattimento totale di tutti i suoi visoni, milioni di esemplari, per prevenire ulteriori infezioni. L'abbattimento è stato eseguito con grande fretta e, a quanto pare, poca perizia, nonché scatenando profonde divisioni politiche.

Milioni di visoni erano stati sepolti in fosse comuni poche profonde e ricoperte di sabbia leggera tanto che i cadaveri avevano iniziato a riemergere spingi in superficie dai gas di putrefazione. La cattiva gestione, oltre al macabro sarcasmo social, aveva fatto sorgere il sospetto, man mano divenuto sempre più convinto, che la soluzione sarebbe potuta essere persino peggiore del problema originario e che quelle fosse sarebbero potute diventare causa di contaminazione delle falde.

Secondo il Ministero dell’alimentazione, dell’agricoltura e della pesca la rimozione e il corretto smaltimento di quei corpi sarebbe necessario se il Paese non vuole correre rischi ecologici, per cui il Governo è in fine giunto alla conclusione che a fine maggio inizieranno i lavori per dissotterrare e incenerire i resti.

Il ministro dell'alimentazione Rasmus Prehn si è detto soddisfatto dell'accordo, ma ha anche fatto notare alla stampa che avrebbe preferito se le le operazioni sarebbero iniziate più velocemente.

“Vorremmo dare un messaggio chiaro ai cittadini che sono vicini a questa sfortunata situazione, che questi visoni stanno arrivando e che c'è un piano per questo. Ci basiamo sul modello sul quale riponiamo maggiore fiducia", ha detto Prehn al quotidiano Ekstra Bladet.

Prehn ha detto che può capire che la gente del posto preferirebbe vedere i visone dissotterrati e smaltiti il prima possibile.

“Sono frustrato quanto lo sono questi cittadini. Se dipendesse da me, starei già con gli stivali di gomma là fuori, assicurandomi che questi visoni vengano dissotterrati", ha detto Prehn, sottolineando il rischio di infezione.

Se tutti i partiti si sono detti d’accordo sulla necessità di risolvere il problema, non tutti convengono sui metodi. Il partito liberal-conservatore Venstre non ha sostenuto l'accordo, sostenendo che i visoni dovrebbero essere dissotterrati immediatamente al fine di evitare qualsiasi rischio alle falde freatiche piuttosto che aspettare così a lungo.

Il deputato di Venstre Thomas Danielsen del Comitato per l'ambiente e l'alimentazione ha affermato che la variante scelta è "più costosa e più rischiosa". Secondo questi, il rischio di infezione da Covid-19 non è un argomento valido per aspettare diversi mesi.

“Quando hai gettato gli animali in un campo aperto e li hai fatti galleggiare nelle discariche e così via, non c'erano rischi. Ora improvvisamente capisci che ce n'è uno ", ha detto Thomas Danielsen.

In seguito alla scoperta del coronavirus mutato nel visone, che potrebbe compromettere gli sforzi per frenare la diffusione della malattia e potenzialmente minare l'efficacia dei vaccini, la Danimarca ha deciso di abbattere tutti i suoi visoni d'allevamento. Ciò ha portato allo sradicamento di un'intera industria nella nazione che era tra i leader mondiali nella produzione di pellicce di visone.

Durante il grande abbattimento, la Danimarca ha gasato oltre 15 milioni di visoni nel giro di poche settimane.

Tema:
Coronavirus nel mondo: oltre 30 milioni contagiati (258)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook