01:58 17 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
2146
Seguici su

Si tratterebbe della prima volta nella storia in cui il presidente degli Stati Uniti usa la forza per forzare la ripetizione delle votazioni presidenziali.

Donald Trump potrebbe utilizzare i propri poteri per adottare la legge marziale e, così facendo, forzare la ripetizione delle elezioni presidenziali negli Swing States.

A sostenerlo è l'ex Consigliere per la sicurezza nazionale, il generale Michael Flynn, che lo ha rivelato in un'intervista a Newsmax:

"Negli Swing States, se Trump volesse, potrebbe utilizzare la forza militare e potrebbe adottare la legge marziale in questi stati obbligandoli praticamente a ripetere le elezioni", ha chiarito Flynn.

L'ufficiale ha quindi chiarito che l'eventuale adozione della legge marziale non sarebbe un unicum nella storia americana, dal momento che tale provvedimento è stato preso in passato 64 volte in occasioni di forti disordini, terremoti o incendi.

Mai, tuttavia, il presidente aveva utilizzato la forza per chiedere la ripetizione delle elezioni e, qualora ciò dovesse succedere, creerebbe un precedente.

Il risultato delle presidenziali americane

Lo scorso 14 novembre i Grandi Elettori hanno votato per eleggere il futuro presidente degli Stati Uniti, confermando la vittoria di Biden nelle elezioni presidenziali del 3 novembre.

Biden ha ottenuto 306 voti contro i 232 di Trump. Per entrare alla Casa Bianca un candidato deve ricevere 270 voti elettorali.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook