14:42 17 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
250
Seguici su

Il più grande radiotelescopio del mondo ha aperto le sue porte al mondo, nonostante la guerra commerciale in corso di Washington, ed è diventato un simbolo della crescente supremazia tecnologica della Cina.

L'Aperture Spherical Telescope (FAST) cinese di cinquecento metri aprirà le sue porte agli astronomi stranieri nel tentativo di attrarre i migliori talenti da tutto il mondo.

Situato a Pingtang, Guizhou, nel sud-ovest della Cina, FAST è il radiotelescopio più grande del mondo e ha posto la Cina davanti ai concorrenti nella corsa per diventare la capitale tecnologica del mondo.

Il dispositivo è tre volte più sensibile degli equivalenti statunitensi e copre l'area di 30 campi da calcio, con un costo di 175 milioni di dollari (1,1 miliardi di yuan). La costruzione del dispositivo da 500 metri è iniziata nel 2011 e ha avviato le sue operazioni nel gennaio di quest'anno.

"Abbiamo tratto molta ispirazione dalla sua struttura, che abbiamo gradualmente migliorato per costruire il nostro telescopio", ha detto ad AFP Wang Qiming, ispettore capo del centro operativo e di sviluppo di FAST.

La notizia arriva dopo che l'Osservatorio di Arebico di proprietà degli Stati Uniti a Porto Rico è stato distrutto dopo che la sua piattaforma di ricezione da 900 tonnellate danneggiata è caduta per 140 metri in basso nella sua antenna radio questo mese.

La Cina ha promesso di investire 1,4 trilioni di dollari per diventare tecnologicamente autosufficiente attraverso i suoi programmi militari Made in China 2025 e 2027, in particolare dopo che l'amministrazione Trump ha inserito nella lista nera dozzine delle sue aziende tecnologiche continentali, tra cui Huawei Technologies, ZTE Corp e il produttore di chip SMIC con sede a Shanghai, tra gli altri, scatenando un'aspra corsa tecnologica.

Correlati:

L'occhio dell'umanità: cosa può fare un radiotelescopio gigante?
Radiotelescopio MeerKat a pieno ritmo
Il governo cinese fa posto al super radiotelescopio Fast, sfollando 9mila cittadini
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook