14:49 24 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
2191
Seguici su

Sileri è intervenuto sulla questione della gestione della pandemia durante il picco da parte del governo e del ministero della Salute.

La pandemia del coronavirus ha indubbiamente messo in bella vista le carenze del sistema sanitario italiano e del ministero della Salute. Quest'ultimo in particolare vede una critica accesa da parte del suo stesso vice ministro, Pierpaolo Sileri, che ieri sera, intervenendo a Non è l'arena, ha lamentato "una pessima gestione amministrativa all'interno del ministero".

In particolare ha chiesto anche le dimissioni del segretario generale del ministero della Salute, Giuseppe Ruocco, che, secondo lui, sarebbe stato spesso assente dalle riunioni del Comitato tecnico scientifico e di non aver risposto alle sue richieste. Inoltre, secondo lui, sussiste "un qualche problema a livello centrale" che non ha a che fare "né con il ministro Speranza, né con Zampa, (.,,) né con Conte, ma sono alcuni amministrativi". Pierpaolo Sileri  dunque ha proposto la sua soluzione: "mandiamoli via a calci nel sedere, mettiamone di nuovi e vediamo se le cose migliorano".

Il rapporto scomparso dal sito dell'OMS

A metò maggio di quest'anno, un gruppo di ricercatori di Venezia ha pubblicato sul sito dell'OMS un rapporto sull'emergenza pandemica del paese durante i mesi più neri, quelli della prima ondata. Nel rapporto si analizza il perché il paese non è stato in grado di affrontare la minaccia in maniera migliore e spiega che il piano pandemico non veniva aggiornato dal 2006. In 24 ore il documento è sparito dal sito dell'OMS e secondo i ricercatori la sua rimozione sarebbe da ricondurre alla richiesta di Ranieri Guerra, vicepresidente dell'Oms per l'Europa. Ora quest'ultimo viene duramente criticato dai ricercatori di Venezia ed e la Procura di Bergamo sta indagando sull'accaduto.

Infatti l'impreparazione dell'Italia nell'affrontare la pandemia potrebbe essere riconducibile proprio a Ranieri guerra, che, nel 2017, confermò il piano pandemico senza rivederlo quanto era direttore generale della prevenzione del ministero della Salute.

Intanto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha chiesto ufficialmente all'OMS di riunciare all'immunità diplomatica per poter permettere alla procura di Bergamo di continuare con le indagini.

Correlati:

Covid-19, Meloni: "Piano pandemico datato, troppi morti. Italia peggio di Usa e Brasile"
Covid-19, con la pandemia le donne sono state le più colpite sul fronte del lavoro in Italia
Covid, virologo tedesco: "L'inizio della pandemia è avvenuto in Nord Italia, non a Wuhan"
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook