22:57 15 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
3132
Seguici su

Londra ha aggiunto tre cittadini russi e una persona appartenente alla Guardia nazionale russa all'elenco delle sanzioni per presunte "violazioni dei diritti umani" il 10 dicembre. Il Regno Unito ha accusato dei cittadini russi di essere coinvolti in "torture" e violazioni contro la comunità LGBT cecena.

Mosca vede le recenti azioni del Regno Unito contro cittadini russi e un'unità di risposta rapida della Guardia nazionale come una "iniziativa" politicamente motivata e si riserva il diritto di rispondere in modo reciproco, ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.

"Lo vediamo come un segno che le autorità britanniche non sono pronte ad abbandonare la loro tendenza conflittuale riguardo alle relazioni con la Russia. Naturalmente, questa iniziativa politicamente motivata influenzerà negativamente le relazioni bilaterali", ha aggiunto Zakharova.

Il 10 dicembre il Regno Unito ha annunciato di aver incluso nell'elenco delle sanzioni tre cittadini russi, il presidente del parlamento ceceno Magomed Daudov, il capo del ministero degli affari interni ceceno Aiub Kataev e il suo vice Apti Alaudinov. Inoltre, all'elenco delle entità sanzionate è stata aggiunta anche la Terek Special Rapid Response Unit locale.

Londra ha accusato i cittadini russi e l'unità di risposta rapida di essere presumibilmente coinvolti nella tortura e "altre violazioni dei diritti umani contro le persone LGBT" che vivono nella Repubblica cecena russa.

I paesi occidentali hanno ripetutamente condannato Mosca e le autorità cecene per presunta violazione dei diritti della comunità LGBT. Il presidente della Cecenia, Ramzan Kadyrov, ha negato le accuse secondo cui le persone LGBT nella sua repubblica sono state torturate e ha persino dubitato della loro esistenza nella regione. Il Cremlino ha affermato di non avere informazioni su torture o maltrattamenti in atto in Cecenia, ma ha inviato una squadra investigativa, che alla fine non ha trovato prove a sostegno delle affermazioni.

Correlati:

Mosca, donna partorisce in metropolitana aiutata dai poliziotti di servizio
Autorità austriache confermano che l'uomo ucciso vicino a Vienna proveniva dalla Cecenia
Polizia austriaca svela i dettagli dell'omicidio di un ceceno vicino a Vienna
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook