22:55 16 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
101
Seguici su

All'inizio del 2020 lo stesso ospedale pediatrico era diventato un caso mediatico internazionale per la morte di cento bambini nel solo mese di gennaio.

Il ministro della Salute dello stato indiano del Rajasthan, Raghu Sharma, ha ordinato un'indagine sulla morte di nove bambini, deceduti nell'arco di 24 ore all'ospedale JK Lon a Kota.

Tutti i decessi sarebbero avvenuti tra mercoledì mattina e giovedì pomeriggio. 

"Dopo aver ricevuto la notizia della morte di nove bambini all'ospedale JK Lon di Kota, ho parlato con il sovrintendente medico e ho cercato un rapporto per accertare la causa delle morti", ha detto Sharma.

L'ospedale è stato incaricato di garantire l'attenzione massima per evitare le morti dei piccoli pazienti per negligenza medica. 

"I rapporti iniziali che ho ricevuto per i nove decessi affermano che tre bambini sono stati portati morti in ospedale, tre sono morti a causa di una malattia congenita, mentre tre sono morti mentre il latte entrava nei polmoni durante l'allattamento", ha detto.

Le famiglie dei bambini deceduti, però, denunciano negligenze da parte del personale della struttura. 

L'ospedale JK Lon dedicato ai bambini e ai neonati, riceve giornalmente centinaia di pazienti con una media di 5-6 decessi infantili, compresi quelli dichiarati morti all'arrivo. 

Da fine dicembre 2019 a fine gennaio 2020 nella struttura sono morti oltre 100 bambini ricoverati, con un picco di 10 decessi avvenuto la vigilia di Natale. Secondo quanto riferito dal responsabile dell'ospedale, il dottor Suresh Dulara, gran parte delle morti è dovuta al basso peso dei neonati al momento della nascita.

Tags:
ospedale, India
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook