06:53 23 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Il programma sociale internazionale per bambini di Pao "Gazprom" ha riunito i ragazzi di oltre 100 Paesi e ha stabilito un nuovo Guinness dei primati.

L’ottava stagione del programma sociale internazionale per bambini “Calcio per l’Amicizia” di PAO “Gazprom” è finito. Nell’ambito della stagione è stato organizzato il primo campionato mondiale online di “Calcio per l’Amicizia” per i giovani atleti provenienti da 104 paesi. Più di un milione di persone hanno preso parte agli eventi d’ottava stagione.

“Unire gli amici, unire il mondo” è il motto del programma sociale internazionale per bambini “Calcio per l’Amicizia” di PAO “Gazprom” per la stagione 2020. I partecipanti al programma, giovani calciatori e giornalisti di età compresa tra i 10 e i 16 anni, agiscono nei loro paesi come ambasciatori dei più importanti valori umani: l’amicizia, l’uguaglianza, la giustizia, la salute, la pace, la dedizione, la vittoria, la tradizione e l’onore. L’implementazione del programma viene sostenuto dalla FIFA e dalla UEFA, dalle Federazioni calcistiche nazionali e dai club più importanti del mondo. L'ambasciatore globale del programma è il vincitore della Coppa del Mondo e tre volte vincitore della UEFA Champions League Roberto Carlos.

Nel corso della stagione i giovani partecipanti, sostenuti dai famosi atleti, dai rappresentanti delle accademie del calcio e dai giornalisti dei principali mezzi di comunicazione di massa, hanno tenuto più di 50 eventi. I ragazzi non solo hanno padroneggiato le strategie di gioco, le tattiche e i nuovi trucchi del calcio, ma sono anche diventati conduttori e corrispondenti di eventi, hanno raccontato le loro iniziative ambientali e sociali e hanno partecipato alle discussioni globali in occasione del 75° anniversario dell’istituzione delle Nazioni Unite.

Un nuovo modulo educativo disponibile gratuitamente in 10 lingue è stato lanciato dall’Accademia Internazionale per gli allenatori del programma “Calcio per l’Amicizia”. Fino ad oggi, presso l’Accademia si sono formati più di 5.000 allenatori e insegnanti di educazione fisica provenienti da diversi paesi.

Gli eventi finali della stagione si sono svolti in formato online. Più di 100 accademie di calcio di tutto il mondo hanno presentato i loro progetti di sostegno e formazione dei giovani atleti al Forum internazionale annuale “Calcio per l’Amicizia”. I progetti presentati dalla Bolivia, dall’India, dalla Nigeria e dalla Russia sono stati riconosciuti come i migliori. I giovani partecipanti provenienti da 104 paesi si sono formati presso la Scuola dei Nove Valori e hanno votato per la squadra di calcio più socialmente responsabile del mondo. Secondo i bambini, il vincitore della Coppa dei Nove Valori nel 2020 è stato il Futbol Club “Barcelona”.

Alla fine della stagione, i ragazzi hanno partecipato al Сampionato Mondiale online di “Calcio per l’Amicizia”. La squadra vincitrice del Сampionato è la squadra di amicizia composta da calciatori della Bosnia ed Erzegovina, del Kazakistan, della Lettonia, degli Emirati Arabi Uniti, della Russia e della Turchia. Il Campionato è stato organizzato sulla piattaforma del nuovo multigiocatore Football for Friendship World (F4F World) appositamente disegnato per la simulazione del calcio. Oggi, in occasione della Giornata Mondiale del Calcio, un nuovo gioco per dispositivi mobili si è reso disponibile per il download per tutti. 

Al termine della stagione 2020 il programma “Calcio per l’Amicizia” ha stabilito un nuovo record entrato nel Guinness dei Primati per aver ospitato il più grande evento calcistico. È stata organizzata una master class di 2,5 ore per i bambini di oltre 100 paesi con le dirette in streaming video da: Francia, Brasile, Russia, Uruguay, Pakistan, Irlanda, Cipro, Perù, India, Guyana e Spagna.

Il programma aveva stabilito già il record mondiale Guinness per lo svolgimento dell’allenamento di calcio più multinazionale del pianeta.

Viktor Zubkov, Presidente del Consiglio di Amministrazione di PAO “Gazprom”:

“PAO “Gazprom” sta implementando il programma sociale internazionale per bambini “Calcio per l’Amicizia” dal  2013. Durante quel tempo è riuscita a unire migliaia di bambini di diverse nazionalità, sesso e capacità fisiche provenienti da 211 paesi. Oggi possiamo essere orgogliosi di un'intera generazione di atleti adulti, persone pubbliche, giornalisti e giovani propositivi, ai quali il programma “Calcio per l’Amicizia” ha offerto incredibili opportunità di sviluppo”.

Roberto Carlos, ambasciatore globale del programma “Calcio per l’Amicizia”:

“Calcio per l’Amicizia" è un programma che riunisce bambini talentuosi e motivati, veramente ​​innamorati del calcio, dando loro l’occasione di crescere, conoscersi meglio e trovare nuovi amici in altri paesi. Un enorme numero di giovani calciatori di tutto il mondo hanno voglia di entrare in “Calcio per l’Amicizia”, e i valori umani universali promossi dal programma sono davvero importanti per i ragazzi e per il loro futuro”.

Frank Ludolph, Сapo del Dipartimento di Formazione Calcistica della UEFA:

“Sono impressionato sia dalla professionalità degli organizzatori che dalla composizione internazionale dei partecipanti al “Calcio per l’Amicizia”. Spero sinceramente che la pandemia rimanga soltanto un ricordo nel prossimo futuro. Credo che tutti gli eventi di calcio e sportivi  si svolgano di nuovo in luoghi reali in modo abituale. Tuttavia, stiamo comunque entrando in una nuova era dell'interazione, dell'acquisizione della conoscenza mediante le modalità di comunicazione miste. Auguro agli organizzatori un grande successo nelle prossime stagioni del programma, il quale, indipendentemente dalle circostanze, resta fedele ai principi dello sviluppo sostenibile”.

Informazioni sul programma

Il programma sociale internazionale per bambini “Calcio per l’Amicizia” si implementa da PAO Gazprom dal 2013. Nelle ultime otto stagioni, il programma ha coinvolto 211 paesi e regioni, ha riunito più di 15 mila partecipanti ed ha attirato oltre 6 milioni di sostenitori.

I partecipanti al programma, Giovani Calciatori e Giovani Giornalisti, sono ragazzi e ragazze dai 10 ai 16 anni, compresi quelli con disabilità. Come rappresentanti di diversi paesi e culture, i giovani calciatori si uniscono in squadre miste e con il proprio esempio mostrano che nazionalità, sesso e possibilità fisiche non impediscono di giocare nella stessa squadra. I giovani giornalisti lumeggiano gli eventi del programma nel centro stampa internazionale per bambini. Tutti i partecipanti ricevono lo status di Giovane Ambasciatore e al loro ritorno a casa continuano a condividere l’esperienza acquisita con il "Calcio per l’Amicizia” e promuovono i valori universali: l'amicizia, l'uguaglianza, la giustizia, la salute, la pace, la dedizione, la vittoria, la tradizione e l’onore.

Il "Сalcio per l’Amicizia” è sostenuto dalla UEFA, la FIFA, dalle federazioni calcistiche, dai più importanti club calcistici di tutto il mondo, dai fondi internazionali di beneficenza, da atleti e da famosi uomini politici e di cultura. Il progetto ha vinto numerosi premi internazionali e nazionali nei settori della responsabilità sociale, dello sport e della comunicazione, compresi due record del Guinness dei Primati.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook