21:57 15 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
120
Seguici su

Berlino ha invitato Washington a sbarazzarsi della pena capitale e ripristinare la moratoria, ha dichiarato il difensore civico dei diritti umani nel governo tedesco Berbel Kofler.

"Deploro profondamente sia le cinque previste che le otto esecuzioni già effettuate dalle autorità federali negli Stati Uniti negli ultimi mesi. L'uso della pena di morte negli Stati Uniti è contrario alle tendenze nel mondo. Pertanto, chiedo al governo degli Stati Uniti di astenersi dalle esecuzioni pianificate e di ripristinare la moratoria de facto sull'uso della pena di morte", ha detto la Kofler in una nota rilasciata dal ministero degli Esteri tedesco.

"Il governo tedesco rifiuta la pena di morte come forma di punizione crudele e disumana in tutte le circostanze. Pertanto, insieme ai nostri partner della Ue, portiamo avanti una campagna per la sua abolizione in tutto il mondo da molti anni. La pena di morte significa che i giudizi sbagliati non possono essere corretti. È stato inoltre dimostrato che la pena di morte non è un deterrente", ha aggiunto l'esponente del governo tedesco.

L'amministrazione Trump ha annunciato nel 2019 di voler riprendere la pena di morte a livello federale. Allora 62 persone erano in attesa di esecuzione nelle carceri federali. Questa è solo una piccola parte dei detenuti in attesa di esecuzione negli Stati Uniti, poiché la stragrande maggioranza dei condannati alla pena capitale è nella giurisdizione dei vari Stati, non del governo federale.

A luglio la Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito che potevano essere eseguite le prime esecuzioni dopo 17 anni di moratoria nelle carceri federali statunitensi, ribaltando la precedente sospensione.

Tags:
Pena di morte, Diritti Umani, Germania, Giustizia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook