14:40 15 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
101
Seguici su

La maggiore azienda alimentare del mondo è intenzionata a invertire la rotta, dopo che nel 2018 ha prodotto 92 milioni di tonnellate di gas serra.

La Nestlé investirà nei prossimi cinque anni la cifra di 3,2 miliardi di franchi svizzeri, pari a 3,58 miliardi di dollari, per ridurre le sue emissioni di anidride carbonica. L'obiettivo è quello di azzerare l'impatto ambientale e raggiungere emissioni zero entro il 2050. Lo riferisce l'agenzia Reuters. 

In un articolo pubblicato sulla rivista Fortune, il Ceo della più grande azienda alimentare al mondo, Mark Schneider, scrive che quella del cambiamento climatico presenta una delle sfide decisionali più difficili e che la Nestlé ha un'opportunità unica per affrontarla. 

"I leader aziendali non possono più permettersi di essere scettici e infinitamente pazienti, in attesa che ogni teoria venga vagliata o che ogni modello climatico venga provato. Il meccanismo generale di azione e direzione di marcia è chiaro. Non dobbiamo aspettarci che una politica pubblica globale e l'unanimità facciano il lavoro per noi. Questo è un momento di verità per i leader del settore", avvisa.

Per raggiungere l'obiettivo di ridurre l'impatto ambientale delle emissioni di CO2, la multinazionale ha affermato di lavorare assieme agli agricoltori per piantare alberi e introdurre l'agricoltura rigenerativa e passare totalmente all'elettricità rinnovabile entro il 2025.

Nestlé ha inoltre sottoposto gli obiettivi della nostra azienda al progetto Science-Based Targets, una collaborazione di organizzazioni senza scopo di lucro che è considerata il gold standard internazionale nella valutazione degli impegni netti zero. L'azienda produttrice di barrette di cioccolato e caffè solubile nel 2018 ha prodotto 92 milioni di tonnellate di gas serra.

Tags:
gas serra, Carbone, emissioni, Alimentare, Economia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook