02:51 28 Febbraio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 03
Seguici su

Dicembre è il mese delle vacanze di Natale, la prima pagina di Google ce lo ricorda con un doodle dedicato perché anche in periodo di pandemia, il Natale è sempre Natale.

Per celebrare le ‘December Global Holidays’ Google ha pensato ad un doodle molto semplice e discreto quest’anno – le solite lettere blu ma decorate con delle lucine natalizie e un uccellino benaugurale che compare adagiato sulla piana della G come fosse su di un davanzale.

Feste in forma ridotta quest’anno per via della pandemia, ma che tuttavia verranno festeggiate in tutto il mondo come sempre, anzi, magari in compagnia di pochi, viste le restrizioni, ma buoni.

Se il Natale è per tutti, le tradizioni quindi variano. Anche tra le altre confessioni cristiane e tra Paese e Paese vi sono differenze.

Paese che vai, Natale che trovi

  • In Italia i giorni festivi saranno l’8 festa dell’Immacolata, il 24 della Vigilia di Natale, il 25 di Natale, il 26 di Santo Stefano e il 31 di San Silvestro
  • In Germania si inizia un po’ prima con San Nicola il 6 dicembre,
  • Mentre in Italia c’è la tradizione di Gesù bambino, presepe, magi e poi la Befana per l’Epifania, in Danimarca i bambini si travestono da folletti durante l’avvento
  • In Finlandia c’è anche Mamma Natale
  • In Islanda di Babbi Natale ce ne sono tredici, che arrivano uno alla volta e l’ultimo se ne va con l’Epifania.

Poi ci sono i tropici e c’è tutto l’emisfero australe in cui il Natale arriva in piena estate, e quindi vedremo un Babbo Natale con i pantaloni corti in Brasile, uno probabilmente in costume da bagno in Australia e un altro che arriva in barca a Santo Domingo.

E per i non cristiani, che mese è dicembre?

In realtà, a questo si riferisce il doodle di Google, le December Holidays non coinvolgono solamente i cristiani. Tra il 10 e il 18 dicembre quest'anno cade anche l’Hanukkah ebraico, detto anche ‘Festa delle Luci’, con la quale gli ebrei commemorano la consacrazione di un nuovo altare nel Tempio di Gerusalemme a seguito della conquistata libertà dagli Elleni nel 200 a.C.

C’è poi anche il Boxing Day dei Paesi del Commonwealth (Gran Bretagna, Canada, Australia e Nuova Zelanda soprattutto) dove si portano doni ai più poveri, oppure il Kwanzaa delle comunità afro-americane (26 dicembre – 1 gebbaio).

Va inoltre considerato che, anche senza Natale o festività religiose proprie, il calendario gregoriano è comunque riconosciuto in tutto il mondo, pur se in alcuni casi affiancato dai calendari tradizionali come nei Paesi islamici, in cui il calendario tradizionale è lunare, parte dal venerdì 16 luglio 622 del calendario giuliano e dura 354 giorni, Russia, dove la tradizione religiosa (Natale il 7 gennaio) è ortodossa e basata sul calendario giuliano ma il calendario ufficiale è gregoriano, o Cina o Giapppone dove si conservano le tradizioni legate agli antichi calendari lunari ma in cui la notte del 31 dicembre è comunque la data in cui si festeggia il nuovo anno.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook