00:37 06 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (239)
0 41
Seguici su

Il vaccino Sputnik V è stato sviluppato dal Centro di ricerche nazionali Gamaleya per la Micorbiologia e l’Epidemiologia.

Le autorità filippine acquisteranno vaccini contro il COVID-19 da quattro società, tra cui la russa Sputnik V, ha detto il portavoce presidenziale Harry Roque.

Roque, citato dalla CNN Filippine, ha fatto riferimento alle informazioni fornite dal coordinatore del programma di vaccinazione Carlito Galves, secondo il quale, oltre al farmaco russo, le Filippine acquisteranno vaccini dalla società cinese Sinovac, dall'americana Pfizer e dalla britannica AstraZeneca.

Secondo Lulu Bravo, direttore esecutivo della Philippine Vaccine Foundation, i produttori Sinovac e Sputnik V non hanno ancora divulgato i dati sulla fase finale degli studi clinici.

"Non è facile prendere una decisione se non hai visto tutti i dati scientifici", ha detto.

In totale, le autorità filippine intendono vaccinare 60 milioni di loro cittadini dal coronavirus per ottenere l'immunità di gregge. Si aspettano di spendere più di 73 miliardi di pesos filippini (1,25 miliardi di euro) per questo. Le Filippine prevedono di ricevere il primo lotto di vaccini nel secondo trimestre del 2021.

La scorsa settimana le autorità filippine, con la partecipazione di società private, hanno siglato un accordo con AstraZeneca per l'acquisto di 2,6 milioni di dosi di vaccino.

Sputnik V

Il vaccino Sputnik V è stato sviluppato dal Centro di ricerche nazionali Gamaleya per la Micorbiologia e l’Epidemiologia, in collaborazione con il Fondo Russo per gli Investimenti Diretti (RDIF - Russian Direct Investment Fund). Il Ministero della Salute lo ha registrato a metà agosto: questo è il primo farmaco registrato al mondo per la prevenzione del COVID-19.

Il vaccino si basa su una piattaforma ben studiata e comprovata di vettori adenovirali umani. I suoi vantaggi includono sicurezza, efficacia e assenza di conseguenze negative a lungo termine.

Attualmente i vaccino ‘Sputnik V’ è in fase di sperimentazione clinica con la partecipazione di 40mila volontari. I risultati della seconda analisi dei dati ad interim hanno mostrato che il 28° giorno dopo la prima iniezione la sua efficacia era del 91,4% e il 42° giorno dopo la prima iniezione (e 21° dopo la seconda) era superiore al 95%.

Tema:
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (239)
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook