14:48 05 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
105
Seguici su

Poco meno di due settimane fa il capo di stato maggiore australiano aveva chiesto pubblicamente scusa per i crimini di guerra compiuti dai militari del suo Paese nel Paese asiatico.

Il quotidiano The Guardian Australia ha pubblicato recentemente una foto di un soldato delle forze speciali australiane intento a bere birra dalla protesi di un soldato talebano morto in un bar dell'Afghanistan.

La foto vede ritratto un militare ancora in servizio ed è stata scattata nel 2009 al Fat Lady's Arms, il pub non ufficiale situato nella base delle forze speciali australiane nel Paese asiatico a Tarin Kot.

In un altro scatto è invece possibile vedere come altri due soldati ballano con la protesi, appartenente molto probabilmente ad un guerrigliero talebano morto durante un assalto su due compound Kakarak, nell'aprile del 2009.

Quello stesso arto prostetico, a quanto risulta, è stato uno dei 'trofei' riportati indietro dai soldati dell'esercito australiano, ed è rimasto a lungo nel Fat Lady's Arms.

"Tutte le volte in cui si faceva qualcosa al Fat Lady's Arms, c'era quella gamba, ed era usata a volte per bere", ha raccontato un ex militare al The Guardian Australia.

I crimini di guerra australiani in Afghanistan

Appena due settimane fa il Capo di stato maggiore australiano, Angus Campbell, ha pubblicato un rapporto che rende conto dei crimini di guerra compiuti dai militari australiani in Afghanistan nel periodo tra il 2005 e il 2016.

Tra essi spiccano l'uccisione di 39 civili afghani e prigionieri, barbarie per le quali il capo dell'esercito di Sydney ha chiesto scusa al popolo afghano, definendo le azioni dei soldati come "una disgrazia" e un "profondo tradimento" delle forze armate australiane.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook