23:16 25 Febbraio 2021
Mondo
URL abbreviato
111
Seguici su

Il ministro degli Interni si è detto preoccupato per la presenza di gruppi neonazisti all'interno dei movimenti di protesta contro le misure anticovid del cosiddetto Pensiero Laterale.

Le forze di sicurezza tedesche osservano da vicino lo sviluppo dei movimenti "negazionisti" del coronavirus e oppositori delle misure di contagio. Lo ha detto il ministro dell'Interno tedesco, Horst Seehofer, in un'intervista rilasciata al quotidiano nazionale Handelsblatt.

Seehofer punta il dito contro le infiltrazioni di gruppi neofascisti all'interno dei movimenti che hanno riempito le piazze tedesche negli ultimi mesi per protestare contro le misure anti-covid. Un movimento che risponde al nome di Pensiero Laterale, un campo trasversale unito dallo scetticismo nei confronti del cosiddetto pensiero mainstream, in cui trovano spazio no vax, teorici del complotto, figli dei fiori, seguaci di medicine alternative e new age, ma anche esponenti politici della destra neonazista o radicale. Per il ministro dell'Interno questi gruppi potrebbero interferire con la democrazia. 

"Sono preoccupato per la diffusione della disinformazione e delle teorie del complotto sulla crisi del coronavirus. Incoraggia le forze radicali ed è in grado di manipolare il processo decisionale democratico". "Il fenomeno non è nuovo - prosegue - ma mi preoccupa ancora che estremisti di destra, nostalgici del Reich e teorici del complotto stiano scendendo in piazza accanto insieme agli oppositori dei vaccini e ai critici delle misure anticoronavirus". 

Berlino presenterà delle misure per "contrastare il pensiero estremista a lungo termine annuncia". I primi provvedimenti potrebbero riguardare internet e i social, dove si nascondono i produttori di fake news utilizzando la crittografia. Provvedimenti che dovranno essere messi in campo senza però ledere i diritti e le libertà garantite dalla costituzione tedesca. 

"La crittografia è essenziale per proteggere la riservatezza delle informazioni.- dice il ministro- Ma è anche certo che gli autori usano la crittografia per nascondere le loro attività criminali. Dobbiamo agire contro minacce gravi ed estremamente gravi, su questo non ci possono essere dubbi. Vogliamo sviluppare possibili soluzioni insieme ai fornitori delle piattaforme Internet. 

Il progetto di legge per colpire i crimini contro l'odio è già in fase di coordinamento tra i dipartimenti, dopo alcune obiezioni sollevate a livello costituzionale. 

La Germania vive da mesi un'ondata di proteste contro le misure anti-lockdown a cui hanno preso parte esponenti di estrema destra. Uno di questi la scorsa settimana ha lanciato un'auto contro i cancelli degli uffici di Angela Merkel a Berlino. Sulla fiancata della vettura erano riportati alcuni slogan contro le misure anticovid.

Tags:
Coronavirus, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook