09:19 21 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 71
Seguici su

L'ospedale da campo è stato allestito dopo che nella giornata di ieri era stato annunciato l'arrivo di 60 medici militari russi nel Nagorno-Karabakh.

Il Ministero della Difesa della Federazione Russa ha reso noto che le forze di peace-keeping dislocate nel Nagorno-Karabakh hanno portato a termine l'allestimento di un ospedale da campo nella capitale dell'omonima autoproclamata Repubblica, Stepanakert.

"E' stato completato l'allestimento dei moduli pneumatici gonfiabili. In primo luogo siamo orientati verso le forniture mediche da parte del contingente di pace. E siamo pronti a fornire supporto alla popolazione civile. Siamo pronti a dislocare fino a 40 persone", ha riferito ai microfoni di Sputnik il capo del distaccamento medico  aroslav Ivanov.

A quanto si apprende, l'ospedale è dotato di un reparto di rianimazione, di uno di diagnostica, di un laboratorio, di una sala operatoria, di un reparto odontoiatrico e di uno di oculistica. 

Su Telegram sono state pubblicate diverse immagini dell'ospedale da campo allestito dalle forze di peace keeping russe nel Nagorno-Karabakh.

Nella giornata di ieri è stato reso noto che oltre sessanta medici militari russi sono giunti nella regione del Nagorno-Karabakh per fornire assistenza medica specialistica alla popolazione locale.

Tregua nel Nagorno-Karabakh

All'inizio di questo mese Yerevan e Baku hanno concordato la tregua nel Nagorno-Karabakh, ponendo fine alla guerra di sei settimane nella regione contesa. L'accordo ha comportato la perdita della maggior parte dei territori controllati dalle forze filo-armene del Karabakh e prevede il dispiegamento di un contingente militare di pace russo di 1.960 soldati.

Il ministero della Difesa russo aveva comunicato a metà di questo mese che più di 1.200 sfollati avevano fatto ritorno nel Nagorno-Karabakh dal territorio dell'Armenia sotto il vigile controllo dei soldati russi del contingente di pace.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook