10:19 21 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
120
Seguici su

Fili elettrici, medicinali e prodotti chimici domestici, così come finestre aperte, alcune piante e comune spazzatura possono rappresentare un pericolo per un cane in casa, ha raccontato a Sputnik Vladimir Golubev, presidente della Federazione cinologica russa.

"Molti padroni di cani osservano da vicino il loro animale domestico solo durante una passeggiata, considerando giustamente la strada un luogo di maggior pericolo. Tuttavia è altrettanto importante ricordare che prima di prendere un cucciolo, è necessario controllare attentamente l'ambiente domestico per possibili pericoli e rischi. Per evitare che il cane si faccia male, rimanendo da solo in casa o in un appartamento, bisogna tenere lontano dalla sua portata i prodotti chimici ed medicinali, rimuovere fili elettrici ed oggetti pesanti e fragili ed assicurarsi che l'animale non possa correre sul balcone o verso finestre aperte", ha detto Golubev.

Un filo rosicchiato non solo costa denaro, ma può anche essere una seria fonte di pericolo per il tuo cane. Pertanto padroni responsabili non hanno in casa fili elettrici accessibili, ha riferito l'esperto.

Balconi, finestre aperte e talvolta prese d'aria sono un'altra fonte di maggiore pericolo per i cani.

"Un gatto su un albero, un uccello che vola o una farfalla appollaiata sulla ringhiera di un balcone, in combinazione con l'istinto di cacciatore e anche la semplice curiosità di un cucciolo, possono portare a conseguenze tragiche se ti sei dimenticato di chiudere la finestra o non ti sei preoccupato di migliorare la ringhiera del balcone", dice Golubev.

Consiglia inoltre di stabilire una regola per tenere il kit di pronto soccorso domestico e medicinali fuori dalla portata dei cani.

Inoltre, Golubev consiglia di rimuovere tutti i prodotti chimici domestici, vernici, etc. "Se sospetti che il tuo animale domestico abbia ingoiato qualcosa di pericoloso, cerca immediatamente l'aiuto del tuo veterinario", ha detto.

Anche piante apparentemente sicure possono diventare tossiche per i cani. Ad esempio i tulipani e gigli. Pertanto l'esperto consiglia di tenere sul davanzale vasi con i fiori per evitare che i cani vi si avvicinino.

Un cane che ha mangiato una pianta per lui tossica può provare debolezza, depressione, sonnolenza, vomito, diarrea e persino convulsioni. In caso di avvelenamento, è necessario rimuovere i veleni dal corpo dell'animale il prima possibile e contattare la clinica veterinaria più vicina, ha spiegato.

Infine anche il bidone della spazzatura cela oggetti pericolosi per un cane, dal momento che per il nostro amico a quattro zampe l'immondizia non è altro che qualcosa che nasconde avanzi di cibo, tuttavia nei cestini possono trovarsi oggetti metallici o altre sostanze che se ingerite dal cane possono mettere a serio rischio la sua salute.

Tags:
Animali, Società, casa, cane
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook