22:04 13 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
7116
Seguici su

Le autorità statunitensi hanno imposto sanzioni alle società cinesi e russe per le consegne nell'ambito del programma missilistico Iraniano, lo ha riferito il Segretario di Stato Mike Pompeo in un comunicato stampa del 27 novembre pubblicato sul sito web del Dipartimento di Stato americano.

"Abbiamo imposto sanzioni contro Chengdu Best New Materials e Zibo Elim Trade in Cina, così come contro Nilco Group, noto anche come nIl fam Khazar e Santers Holding, e Elecon in Russia per il trasferimento di tecnologie e beni sensibili al programma missilistico Iraniano. Queste misure fanno parte della nostra risposta alle attività dannose dell'Iran", afferma il messaggio.

Le sanzioni contro tre società russe e due cinesi sono in vigore dal 6 novembre, ma sono state annunciate solo questa settimana. Come spiega il Dipartimento di Stato, sono stati introdotti in conformità con la legislazione sulle sanzioni per la non proliferazione che mira a colpire l’Iran, la Corea del Nord e la Siria.

Il Segretario di Stato ha aggiunto che le sanzioni sono imposte per due anni e comprendono restrizioni sugli appalti pubblici negli Stati Uniti, gli aiuti del governo degli Stati Uniti e le esportazioni.

Sanzioni denunciate da Mosca

L'ambasciatore russo negli Stati Uniti, Anatoly Antonov, ha definito le misure un "gesto discriminatorio" volto a "minare il potenziale economico delle aziende russe."

Secondo lui, "queste azioni sono illegittime, dal momento che nessun paese ha il diritto di limitare il commercio e la cooperazione d’investimento tra la Russia e gli altri membri della comunità internazionale."

"Chiediamo ai nostri partner americani di abbandonare la pratica viziosa di accuse infondate. Crediamo che i metodi politici e diplomatici dovrebbero servire come alternativa alle minacce e al ricatto", ha aggiunto il diplomatico.
Tags:
Mike Pompeo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook