10:02 21 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
280
Seguici su

Il movimento sciita libanese Hezbollah ha fortemente criticato l'uccisione di Mohsen Fakhrizadeh, fisico nucleare iraniano e capo del centro di innovazione del ministero della Difesa del Paese, definendo l'assassinio un "attacco terroristico".

"Hezbollah condanna fermamente l'attacco terroristico che ha provocato la morte del famoso ricercatore e fisico nucleare Mohsen Fakhrizadeh", si afferma in un comunicato del movimento citato dal canale televisivo libanese Al-Jadeed.

Hezbollah ha inoltre porto le condoglianze alla famiglia di Fakhrizadeh e alla leadership iraniana. Il movimento ha affermato che l'Iran è in grado di difendere i suoi scienziati e funzionari alla luce delle continue minacce esterne.

"Siamo convinti che la Repubblica Islamica sia in grado di resistere a tutte queste minacce, individuare i criminali e fermare coloro che minacciano la vita degli scienziati iraniani e dei rappresentanti della leadership del Paese, chiunque essi siano", ha aggiunto il movimento.

Ieri il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif ha affermato che l'uccisione del fisico nucleare lascia intravvedere la mano di Israele e dovrebbe essere condannata dalla comunità internazionale, mentre il presidente Rouhani ha promesso di rispondere all'assassinio al "momento giusto". Analogamente l'entourage dell'ayatollah Ali Khamenei ha promesso vendetta.

Uomini armati hanno attaccato l'auto di Fakhrizadeh nella città di Absard, nella regione di Teheran, e il fisico è morto in seguito a causa delle ferite riportate in ospedale. Il presidente iraniano Hassan Rouhani ha accusato Israele di essere il mandante dell'assassinio.

Secondo il New York Times, funzionari dell'amministrazione americana sono convinti che nell'uccisione dello scienziato nucleare sia coinvolto lo Stato ebraico.

Tags:
Hezbollah, uccisione, Nucleare, Israele, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook