09:21 21 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
406
Seguici su

Secondo i media israeliani il primo ministro si è recato in Arabia Saudita assieme al capo del Mossad per normalizzare i legami formali fra i due Paesi.

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu si è recato in Arabia Saudita dove ha incontrato il principe ereditario Mohammed bin Salman e il segretario di Stato Mike Pompeo. La visita sarebbe finalizzata a normalizzare i legami formali tra Tel Aviv e Riad.

Lo ha riferito questo lunedì la stampa israeliana. Il capo del Mossad, Yossi Cohen,  ha accompagnato il primo ministro israeliano. 

Alcuni giornalisti israeliani come Arieh Kovler, riferiscono che il vertice segreto si è svolto a Neom, una città saudita di recente pianificazione, situata a poche miglia dal confine meridionale di Israele.

​La conferma arriva anche dal ministro dell'Istruzione Yoav Gallant, che è anche membro del gabinetto di Netanyahu e del partito Likud.

"Il fatto stesso che l'incontro sia avvenuto e sia stato reso noto pubblicamente, anche se in questo momento ufficialmente importanza", ha detto.

Secondo Pompeo sono già diversi gli Stati Arabi pronti ad allacciare formali rapporti con Israele. Nei mesi scorsi i primi segni del disgelo, con l'apertura dello spazio aereo ai voli israeliani in EUA e Bahrein. 

Non è escluso sia l'Iran la ragione principale dell'avvicinamento tra Israele e Arabia Saudita, in un tentativo di serrare le fila. 

In precedenza, il capo di stato maggiore delle forze di difesa israeliane Gadi Eisenkot ha rivelato che il suo paese era pronto a condividere informazioni con Riyadh per "affrontare l'Iran", considerato una minaccia sia da Israele che dall'Arabia Saudita.

Tags:
Mike Pompeo, Benjamin Netanyahu, Arabia Saudita, Israele
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook