02:35 03 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 01
Seguici su

Il 5 gennaio 2020 Gary Johnson, 57 anni, era andato a fare immersioni con sua moglie, Karen Milligan, nel suo posto preferito: Devils Rocks in Australia. A ucciderlo, come ha rivelato il test del DNA di parti della sua muta, delle pinne e dell'attrezzatura subacquea, è stato un grande squalo bianco.

Come riportato da 'Insider', Johnson e la moglie sono entrati in acqua intorno a mezzogiorno per legare una corda a una roccia sul fondo del mare che doveva fungere da seconda ancora per la loro barca.

L'equipaggiamento dell'uomo includeva un dispositivo che invia un campo elettrico per respingere gli squali, che però era spento.

Dopo aver raggiunto i 15 metri sotto il fondo dell'oceano, Johnson è scomparso prima di riapparire di nuovo.

La donna ha così nuotato verso di lui e ha visto che l'acqua era "piena di sangue e sabbia", per scorgere poi "una grande coda di squalo sbattere su e giù". A questo punto "ha nuotato in avanti nel tentativo di colpire la coda con la telecamera che aveva in mano".

La Milligan è poi emersa dove si trovava il marito, i cui "occhi erano aperti ma non rispondeva", come ha dichiarato martedì in tribunale il legale Craig Robertson.

Johnson aveva infatti subito una lesione traumatica al braccio destro e non indossava più la maschera.

La moglie ha cercato di tirarlo a bordo della loro barca, ma alla fine ha dovuto lasciarlo affondare nell'oceano.

Il corpo di Johnson non è mai stato recuperato. Successivamente sono stati trovati resti della sua muta, delle pinne e dell'attrezzatura subacquea, i cui frammenti sono stati sottoposti al test del DNA, che ha chiarito come si sia trattato dell'attacco di un grande squalo bianco.

Il medico legale Sarah Linton ha cercato di lenire il profondo dolore della moglie, discolpandola per quanto è accaduto.

"Dal momento dell'attacco, non c'era niente che avresti potuto fare. È stato un attacco improvviso e fatale", le ha detto.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook