18:29 29 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
631
Seguici su

Le autorità giudiziarie hanno avviato indagini penali e civili contro il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, per frode fiscale. Secondo i media, l'inchiesta coinvolge anche i parenti del presidente, compresa la figlia maggiore, Ivanka Trump.

Due inchieste giudiziarie, una penale e una civile, sono state avviate nello stato di New York nei confronti dell'attuale inquilino della Casa Bianca, della sua famiglia e delle sue aziende.

Secondo il New York Times, la ragione principale di queste azioni sono le spese di consulenza di oltre 740mila dollari detratte dallo stesso Donald Trump e pagate a una società a nome della figlia maggiore, Ivanka Trump.

Il giudice del distretto di Manhattan Cyrus R. Vance sta conducendo le pratiche burocratiche per un possibile procedimento penale contro il presidente degli Stati Uniti. Il procuratore generale dello stato Letitia James sta lavorando alle indagini su una causa civile, riferisce il giornale. A sua volta, Trump afferma che l'indagine fa parte della "più grande caccia alle streghe nella storia degli Stati Uniti", poiché entrambi gli accusatori sono democratici.

Entrambi i funzionari hanno richiesto la documentazione al conglomerato aziendale della famiglia Trump per completare le loro indagini.

Nel settembre 2020, il quotidiano americano ha pubblicato un rapporto in cui ha rivelato che, tra il 2016 e il 2017, il candidato repubblicano ha pagato solo $750 come tasse federali e non ha pagato un solo centesimo di tasse federali sul reddito in 10 dei 15 anni dal 2000. Una volta rivelate queste informazioni, sono state aperte le indagini corrispondenti.

Dal 2017, quando Trump è stato eletto presidente, ha affrontato cause civili e indagini penali contro di lui, come frodi civili a New York, evasione fiscale dal Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti, nonché per abusi sessuali contro l'ex collaboratrice della rivista Elle Summer Zervos. Il presidente respinge qualsiasi accusa contro di lui.

Alcuni esperti e media avvertono addirittura che il repubblicano potrebbe finire in prigione dopo aver lasciato la Casa Bianca per crimini commessi nel corso di molti anni.

Le elezioni USA

Il 3 novembre, gli Stati Uniti hanno tenuto le elezioni presidenziali in cui hanno preso parte il repubblicano Donald Trump e il candidato democratico ed ex vice presidente Joe Biden.

Il conteggio dei voti è stato posticipato e ufficialmente prosegue, mentre i principali media statunitensi assegnano già la vittoria di Biden, che avrebbe superato la quota necessaria di voti elettorali. I vari leader mondiali, tra cui Emmanuel Macron, Boris Johnson, Angela Merkel, Pedro Sánchez, Iván Duque, si sono già congratulati con lui per la sua vittoria alle elezioni.

Trump, da parte sua, è riluttante a riconoscere la vittoria del suo rivale. L'ancora presidente si è proclamato vincitore delle elezioni e ha denunciato la frode elettorale dei Democratici. Il suo avvocato, Rudy Giuliani, insiste sulle accuse di frode in molte città controllate dal Partito Democratico e accenna al coinvolgimento di Cuba, Maduro e Soros.

Il presidente Trump minaccia di andare alla Corte Suprema per fermare il conteggio dei voti.

Correlati:

Trump perderà l'account Twitter ufficiale POTUS anche se si rifiuterà di lasciarlo
Portato via da forze speciali: Obama ironizza su come Trump lascerà la Casa Bianca
Portavoce Casa Bianca ricorda la transizione "imperdonabile" vissuta da Trump nel 2016
Tags:
Giustizia, Donald Trump, Ivanka Trump, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook