03:57 29 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
111
Seguici su

In pochi mesi sono stati liquidati i vertici di Al Qaeda*, riporta Arab News Pakistan.

Il cittadino egiziano Ayman Al-Zawahiri, è morto in Afghanistan per cause naturali a Ghazni, secondo quanto riporta Arab News Pakistan. In particolare secondo la testata sarebbe morto di asma perché non ha ricevuto le cure necessarie. L'ultima apparizione del leader è stata in un video messaggio in occasione dell'anniversario degli attacchi dell'11 settembre contro le Torri Gemelle.

Se la notizia della sua morte venisse confermata, questo rappresenterebbe un grave colpo per Al Qaeda in quanto almeno due persone in linea di successione per diventare leader sono stati uccisi recentemente: Abu Muhammad Al-Masri, ucciso quest'anno in Iraq, e il figlio di Osama bin Laden, Hamza, il quale è stato ucciso in un'operazione antiterrorismo USA. Tuttavia ci sono ancora altri leader latitanti che potrebbero succedere ad al Zawahiri. In particolare c'è Saif Al-Adl, uno dei terroristi più ricercati dall'FBI con una taglia di 10 milioni di dollari sulla sua testa.

Arab News ha contattato diverse fonti d'intelligence in Pakistan e Afghanistan. In totale sono state sentite quattro fonti, delle quali due ne hanno confermato la morte. Una fonte vicina ad Al-Qaeda in Afghanistan intervistata dalla testata ha aggiunto che il leader è morto questo mese e che un piccolo numero di militanti ha preso parte al suo funerale.

Gli attentati dell'11 settembre 2001

L’11 settembre del 2001 diciannove terroristi di Al-Quaeda dirottarono quattro aerei di linea e due di questi si schiantarono contro le Torri Gemelle del World Trade Center, a New York, causandone il successivo crollo.

Un terzo aereo venne dirottato contro il Pentagono. Il quarto, diretto contro la Casa Bianca a Washington, si schiantò in un campo vicino Shanksville, dopo che i passeggeri e i membri dell’equipaggio tentarono, senza riuscirci, di riprendere il controllo del velivolo.

L’America si fermò e si fermò il mondo intero. Nell’attacco alle Torri Gemelle morirono 2.752 persone, tra queste 343 vigili del fuoco e 60 poliziotti. 

Gli attacchi ebbero grandi conseguenze a livello mondiale con gli Stati Uniti impegnati in varie guerre contro il “terrore”.

*un gruppo terroristico vietato in Russia e altri paesi

Correlati:

"Scenario hollywoodiano": Teheran smentisce NYT sull'uccisione "segreta" leader di Al Qaeda in Iran
New York Times: numero due di Al Qaeda neutralizzato in Iran da agenti israeliani
Al-Qaeda minaccia Macron e sostiene l'uccisione di chiunque insulti Maometto
Tags:
Terrorismo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook