16:11 24 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
702
Seguici su

Dirigenti della ong Eipr che si occupano del caso di Patrick Zaki in Egitto, sono stati arrestati dalle autorità egiziane. L'Ambasciata italiana ne ha chiesto formalmente il rilascio.

L’Ambasciatore d’Italia presso Il Cairo e altri capi missione di Paesi europei hanno firmato e inviato una lettera formale al ministro degli Esteri egiziano Sameh Shoukry, con la quale chiedono il rilascio dei dirigenti dell’organizzazione non governativa Eipr (Egyptian Initiative for Personal Rights).

I dirigenti di Eipr arrestati dalle autorità egiziane sono Abdel Razek, Mohammed Basheer e Karim Ennarah. Questi dirigenti della Ong sono legati al caso di Patrick Zaki, lo studente egiziano arrestato ad inizio anno.

L’Ambasciata italiana ha inviato la lettere formale al ministro egiziano, in quanto Eipr lavora da tempo a contatto con i diplomatici italiani proprio per la risoluzione del caso Zaki, riporta l’Adnkronos che cita fonti del ministero degli Esteri italiano.

Mercoledì scorso, il ministero degli Esteri italiano aveva ufficialmente manifestato all’ambasciatore egiziano a Roma la preoccupazione per gli arresti dei funzionari della ong e per la grave situazione che riguarda i difensori dei diritti umani in Egitto.

Tags:
Egitto
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook