01:03 01 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (156)
0 30
Seguici su

L'Ungheria ha ricevuto campioni del vaccino russo "Sputnik V" contro il Covid-19, ha fatto sapere il capo della diplomazia di Budapest Péter Szijjártó.

"L'Ungheria è il primo Paese europeo a ricevere un campione del vaccino russo. "Sputnik V" è a Budapest", ha scritto il capo della diplomazia ungherese sulla sua pagina Facebook.

Il ministro degli Esteri ha anche allegato al suo messaggio un video in cui le autorità ungheresi ricevono l'aereo della compagnia aerea russa Aeroflot con le dosi di Sputnik V a bordo e attrezzature varie.

Il 13 novembre scorso il ministero dell'Industria e del Commercio russo aveva riferito che Mosca avrebbe consegnato le prime dosi del suo vaccino contro il coronavirus "Sputnik V" all'Ungheria.

L'annuncio è stato fatto al termine di un incontro tra il capo del dicastero Denis Mánturov e il ministro degli Esteri ungherese Péter Szijjártó.

Il ministro russo ha osservato che l'Ungheria potrebbe diventare il primo Paese dell'Unione Europea in cui avviare la produzione del vaccino russo anti-Covid.

Sputnik V, il primo vaccino registrato nel mondo contro il Covid-19

Il vaccino denominato "Sputnik V", sviluppato dall'Istituto di Ricerca di Epidemiologia e Microbiologia "Gamaleya" in collaborazione con il Fondo russo per gli Investimenti Diretti, è diventato il primo vaccino registrato al mondo contro il coronavirus l'11 agosto.

È uno dei dieci vaccini in via di sviluppo nel mondo nell'elenco dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) più vicini alla fine della terza fase delle sperimentazioni cliniche e all'inizio della produzione di massa. La Russia ha inviato una richiesta all'OMS per accelerare la registrazione e la pre-certificazione del vaccino.

Al momento, in Russia sono in corso studi clinici sullo "Sputnik V" su 40mila volontari. Sono in corso sperimentazioni cliniche anche in Bielorussia, Emirati Arabi, India, Venezuela e Brasile. La prima analisi provvisoria dei dati della terza fase degli studi clinici nella Federazione Russa ha dimostrato l'efficacia del vaccino Sputnik V ad un livello del 92%.

Tema:
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (156)
Tags:
Russia, Coronavirus, vaccino, Ungheria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook