03:12 03 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
5611
Seguici su

L'11 novembre lo staff di Trump ha avviato una causa in Michigan per presunta scorrettezza nel conteggio dei voti. Mercoledì il segretario di Stato del Michigan, Jocelyn Benson, ha annunciato che tutte le contee hanno votato per certificare i risultati delle elezioni del 3 novembre.

Lo staff di Trump ha ritirato la sua causa relativa alla contestazione del conteggio dei voti in Michigan.

"Questa mattina ritiriamo la nostra causa in Michigan poiché sollevati per aver ottenuto quanto cercavamo: impedire che le elezioni nella contea di Wayne siano certificate prematuramente, prima che i residenti possano essere certi che ogni voto legale sia stato contato, diversamente da ogni voto illegale", ha detto in un comunicato l'avvocato di Trump Rudy Giuliani.

Lunedì il comitato di propaganda della contea di Wayne, la regione più popolosa del Michigan, non è stato inizialmente in grado di certificare i risultati delle elezioni a causa di pratiche illecite supposte da due membri repubblicani della giuria, composta da quattro persone. Tuttavia ore dopo i membri del consiglio hanno raggiunto un compromesso per superare la situazione di stallo.

Il candidato del partito democratico Joe Biden ha ottenuto il 68% dei voti nella contea di Wayne, che comprende la città di Detroit e dove sono state espresse più di 850 mila preferenze, secondo i risultati ufficiali pubblicati da Fox News. Biden ha vinto nello Stato con circa 146 mila voti, pari al 2,7 per cento del totale.

Il quartier generale di Trump avvia azioni legali per contestare i risultati del voto

L'11 novembre lo staff del presidente Donald Trump ha annunciato di aver avviato una causa presso il tribunale federale degli Stati Uniti per presunte irregolarità, incompetenza e conteggio illegale dei voti nel Michigan nelle elezioni presidenziali.

La scorsa settimana un giudice del Michigan ha archiviato una causa del partito repubblicano che cercava di bloccare la certificazione dei risultati delle elezioni nella città di Detroit.

I principali media statunitensi hanno dichiarato la vittoria di Joe Biden nelle elezioni presidenziali del 3 novembre. Tuttavia il presidente in carica Donald Trump ha detto a sua volta di aver vinto, una vittoria che gli sarebbe stata "rubata" tramite una massiccia frode elettorale. Il quartier generale di Trump ha intentato numerose cause legali in diversi Stati-chiave sostenendo irregolarità nel voto.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook