02:41 04 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
103
Seguici su

Partecipando con un video messaggio al Seminario virtuale promosso dalla Pontificia commissione per l’America Latina dal titolo “America Latina: chiesa, papa Francesco e gli scenari della pandemia”, papa Francesco ha sottolineato gli effetti devastanti della pandemia.

In primis Francesco ha evidenziato come chi è povero, chi non ha l’accesso all’acqua e chi non ha un lavoro stabile, ha un minore accesso alle protezioni e alle cure per sconfiggere la pandemia. Questo avviene, dice il Papa, perché non “hanno risorse per sanificare e disinfettare gli ambienti”.

“La pandemia ha reso le nostre vulnerabilità preesistenti ancora più visibili”, ha aggiunto il Pontefice.

La pandemia morderà anche dopo l’emergenza sanitaria

“Siamo consapevoli che continueremo a sperimentare a lungo gli effetti devastanti della pandemia, soprattutto nelle nostre economie, che richiedono cure di sostegno e proposte creative per alleviare il peso della crisi”, ha detto ancora il Papa.

Il meglio e il peggio di ogni persona

Francesco avverte anche che la pandemia ha “rivelato il meglio e il peggio dei nostri popoli e il meglio e il peggio di ogni persona”, ecco perché dobbiamo “riacquistare consapevolezza della nostra comune appartenenza” dice rivolgendosi ai partecipanti al Seminario virtuale sull’America Latina.

Per prenderci cura di noi, suggerisce Francesco, il modo migliore “è imparare a prenderci cura e proteggere chi ci è vicino: consapevolezza del vicinato, consapevolezza del villaggio, consapevolezza regionale, consapevolezza della casa comune”.

Tags:
Coronavirus, Papa Francesco
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook