18:41 28 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
335
Seguici su

David Sassoli apre la conferenza interparlamentare sulle migrazioni e l’asilo a Bruxelles, e invita gli europei a prendere consapevolezza che i migranti servono perché siamo una società invecchiata.

Il presidente del Parlamento europeo David Sassoli interviene sul tema scottante dei flussi migratori e afferma che l’Unione Europea potrà essere “un attore globale credibile se sapremo mostrare, come abbiamo fatto in luglio sul versante economico, che siamo uniti e siamo capaci di gestire una delle maggiori sfide strutturali che il mondo di oggi affronta: quella delle emigrazioni e dell’asilo”.

David Sassoli è così intervenuto sull’argomento aprendo a Bruxelles i lavori della conferenza interparlamentare sulle migrazioni e l’asilo.

Una UE credibile l’avremo solo se dimostreremo di essere capaci “tutti insieme di gestire la nostra frontiera esterna che non è solo italiana, greca, spagnola, ma è frontiera comune”, ha ricordato il presidente del Parlamento europeo.

L’Europa invecchia servono nuove forze

Sassoli tocca un argomento che è sotto gli occhi di tutti e lo presenta a tutti i Paesi dell’UE, ovvero l’invecchiamento della popolazione europea certificato anche dalle statistiche.

Anzitutto afferma che bisogna “combattere insieme ai nostri partner i trafficanti di vite umane, di rimpatriare con dignità chi non ha diritto di soggiorno legale”, però poi ricorda appunto che è giunto il “tempo di aprire canali regolari perché le nostre società che invecchiano possano crescere con il contributo di chi arriva da lontano", forze giovani nella stragrande maggioranza dei casi.

Tags:
David Sassoli, Migranti, quote migranti, Flusso migranti, Crisi dei migranti, espulsione migranti
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook