22:39 03 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

L'Unione Europea ha annunciato lo stanziamento di quattro milioni di euro come aiuto di emergenza per i rifugiati etiopi in fuga dal conflitto nel Tigré, nel nord dell'Etiopia, vicino al Sudan.

"Una vera crisi umanitaria si sta creando per il conflitto in corso nella regione del Tigré in Etiopia. Con questo finanziamento iniziale, aiuteremo i rifugiati etiopi che hanno dovuto lasciare le loro case", ha detto il Commissario europeo per la gestione delle crisi, Janez Lenarcic.

Il commissario ha sottolineato che "la soluzione sta nella cessazione delle ostilità" e ha invitato le parti in conflitto a "consentire il pieno e illimitato accesso degli operatori umanitari a tutte le aree colpite dagli scontri".

"I civili stanno pagando il prezzo di questo conflitto: devono essere protetti e il diritto internazionale umanitario va rispettato", ha insistito Lenarcic, elogiando le autorità sudanesi per aver offerto rifugio agli etiopi in fuga dal conflitto.

I fondi comunitari aiuteranno le ONG umanitarie e le agenzie delle Nazioni Unite che lavorano negli stati di Kassala e Gedarif, nel Sudan orientale, a fornire riparo, protezione, accesso al cibo e assistenza medica agli sfollati.

Secondo la Commissione Europea, più di 29mila persone sono fuggite in questi due stati del Sudan, al confine con l'Etiopia, dopo lo scoppio del conflitto nel Tigré.

Le operazioni del governo etiope nel Tigré

La scorsa settimana il governo centrale etiope ha accusato il Fronte di Liberazione del Tigrè, il partito al governo nella omonima regione, di aver lanciato un attacco contro una base militare federale, un'accusa negata dal partito. 

In seguito l'esecutivo ha annunciato lo stato di emergenza per il Tigré per un periodo della durata di 6 mesi, avviando un'operazione militare atta a ripristinare "l'ordine costituzionale", denunciando peraltro l'organizzazione di elezioni illegittime da parte del Fronte di Liberazione.

Correlati:

Eritrea, lancio di razzi dal Tigré etiope sulla capitale Asmara
Etiopia: continua l'operazione militare federale contro la regione settentrionale del Tigré
Tags:
profughi, Etiopia, Unione Europea
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook