17:31 29 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
150
Seguici su

"Norimberga. L'inizio della pace” è il nome dato al progetto storico multimediale di RIA Novosti dedicato al 75° anniversario del processo principale del XX secolo. Sul portale nuremberg.media da giovedì verranno pubblicati quotidianamente materiali dedicati al processo di Norimberga, che si è svolto dal 20 novembre 1945 al 1° ottobre 1946.

Le storie del progetto saranno pubblicate sia in russo che in tedesco, francese e inglese con il supporto delle redazioni dell'agenzia di stampa internazionale e di radio Sputnik all'estero.

Il significato del processo di Norimberga non può essere sopravvalutato: è stato il primo nella storia a riconoscere l'aggressione come il reato più grave e a rendere noti all'opinione pubblica i crimini nazisti contro la pace e l'umanità. Settantacinque anni fa furono poste le basi dell'ordine mondiale moderno, in cui il concetto di "pace" divenne il fulcro. Ora, quando molti Paesi e continenti sono scossi da conflitti politici e militari, è molto importante ricordarlo adesso più che mai.

Dmitry Kiselev, direttore generale del gruppo di media dell'agenzia russa di stampa internazionale Rossiya Segodnya, così si è espresso sul nuovo progetto storico di RIA Novosti 'Norimberga. L'inizio della pace':

"non è un'altra sorta di monumento o museo che conserva il ricordo di un grande evento. Si tratta di una vivace conversazione con il pubblico nel linguaggio dei nuovi media, è un'opportunità con l'aiuto delle moderne tecnologie dell'informazione per capire, comprendere e sentire la verità storica del processo giorno dopo giorno, dal novembre 1945 all'ottobre 1946".

Natalya Loseva, vicedirettrice del gruppo mediatico Rossiya Segodnya:

"il processo di Norimberga è stato il primo passo verso il riconoscimento dei fatti del genocidio del popolo sovietico, quindi uno dei compiti chiave del nostro progetto è combinare prove esperte e documentarie di questi fatti, per rendere questo concetto una costante nella valutazione internazionale dei crimini nazisti e ripristinare così la giustizia storica. In questo progetto abbiamo cercato di utilizzare l'intero insieme di formati e soluzioni tecniche: entro un anno gli utenti potranno vedere il progetto in realtà virtuale, ascoltare i podcast. Cerchiamo di raggiungere un'ampia varietà di pubblico e di farlo in un ambiente a loro familiare".

Durante tutto l'anno il portale nuremberg.media pubblicherà testimonianze di archivio uniche, fotografie, disegni, cinegiornali, dando ai visitatori l'opportunità di vivere il processo giorno dopo giorno.

La responsabile del progetto 'Norimberga. L'inizio della pace', la giornalista e scrittrice Natalia Osipova:

"Per noi è un progetto molto personale ed emozionante. Lavorarci non è semplice: esaminiamo ogni giorno le prove dell'accusa. Quello che una persona normale non può vedere, e quello da cui la sala di Norimberga o taceva o apportava. Uno dei giornalisti ha inviato un telegramma al giornale: "Non ce la faccio più, non ho parole", e questo è assolutamente esaustivo. Ma dobbiamo farlo. Questo progetto è in difesa delle vittime e del consenso umanista di Norimberga".

Il progetto si basa su testimonianze in prima persona ottenute da creatori di archivi russi e stranieri che studiano l'eredità di Norimberga. Saranno completati da mostre, podcast, discorsi pubblici e spettacoli. Il progetto includerà anche una ricostruzione VR unica basata sulle storie dei principali imputati del tribunale. Il progetto si concluderà nell'ottobre 2021 con una conferenza internazionale a Norimberga.

Il progetto è supportato dai partner informativi: i canali tv "Rossiya 24" e "Moskva 24", il portale Internet Vesti.ru, la stazione radio Vesti FM, il sito web Komsomolskaya Pravda. I partner informativi del progetto sono: la stazione radio Mayak, la stazione radio Radio of Russia, il cinema online tvzavr, il Museo storico statale, il Museo ebraico e il Centro di tolleranza.

Il progetto è stato realizzato con la partecipazione del Museo d'Arte Multimediale e sarà sostenuto dal Museo di Storia Contemporanea della Russia, dalla Biblioteca di Stato Russa, dal Museo della Vittoria, dal Museo Centrale delle Forze Armate, dagli Archivi di Stato della Russia, nonché dalla fondazione statale del cinema, dal Teatro d'Arte di Mosca "Gorky" e dal quotidiano Pravda.

RIA Novosti è la principale risorsa informativa del gruppo mediatico Rossiya Segodnya. L'agenzia è il media più citato tra i media russi e sui social network. Il sito web RIA.ru viene letto da circa quattro milioni e mezzo di utenti ogni giorno, il che rende la risorsa uno dei leader tra tutti i portali di notizie russi sul web. La rete giornalistica dell'agenzia copre oltre 100 città in tutto il mondo. I follower di RIA Novosti sui social network come Facebook, Twitter, Vkontakte, Odnoklassniki, Instagram e Youtube ammontano a circa nove milioni.

Tags:
Giustizia, Nazismo, Seconda Guerra Mondiale, Storia, RIA Novosti
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook