22:22 03 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
574
Seguici su

Donald Trump torna alla carica rivendicando la vittoria alle elezioni del 3 novembre e denunciando violazioni senza precedenti della Costituzione degli Stati Uniti.

Dopo l'ammissione di ieri, con Donald Trump che era sembrato concedere la vittoria di Biden, pur incalzando sui presunti brogli elettorali, il presidente americano ha fatto marcia indietro, tornando a rivendicare il proprio successo nelle elezioni statunitensi.

Il tycoon si è così scatenato con una serie di post su Twitter, in cui ha innanzitutto denunciato le violazioni e gli attacchi alla Costituzione americana nel corso delle presidenziali di inizio novembre.

"Perché i media delle fake news continuano a considerare che Joe Biden diventerà presidente, senza neanche darci la possibilità di mostrare, cosa che siamo pronti a fare, in che maniera sia stata scossa e violata la nostra grande Costituzione durante le elezioni 2020", è stato l'attacco di Trump.

Per il presidente, quello avvenuto il 3 novembre, è stato un attacco alla Costituzione come mai se ne erano visti in precedenza:

"La Costituzione è stata attaccata come forse mai prima! Dal grande numero di osservatori buttati fuori in molti stati dalle stanze dove si stavano contando i voti, ai milioni di schede alterate dai democratici, solo per i democratici, all'uso del voto a seggi chiusi, all'uso di un sistema elettorale da sinistra radicale, che non è stato ammesso in Texas e in molti altri stati perché considerato non buono o sicuro, i responsabili per la salvaguardia della nostra Costituzione non possono permettere questo falso risultato delle elezioni per posta del 2020. Il mondo sta guardando!", ha concluso Trump

​Dopo alcune ore è quindi arrivata una nuova rivendicazione di vittoria da parte dell'attuale numero uno della Casa Bianca, che già nei giorni precedenti aveva annunciato nuove cause legali per far luce sui presunti brogli.

"Ho vinto io le elezioni", ha scritto a caratteri cubitali Trump in un post pubblicato nella tarda serata americana.

​Le elezioni negli USA

Le elezioni presidenziali americane hanno avuto luogo lo scorso 3 novembre, ma il risultato è ancora in bilico in quanto l'attuale presidente americano Donald Trump ha denunciato brogli in vari stati chiave tra cui la Pennsylvania e la Georgia.

Due giorni fa le emittenti americane hanno riportato che Joe Biden si sarebbe assicurato anche quest'ultimo stato, dopo che nella giornata precedente era stato dato vincente anche in Pennsylvania.

Qualora tali risultati fossero confermati, il candidato democratico avrebbe la vittoria in tasca con 306 grandi elettori contro i 232 di Trump.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook