18:44 28 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
Di
5112
Seguici su

Secondo il professor Sahin un primo impatto sarà precepibile già in estate con una riduzione evidente dei contagi.

L'impatto del vaccino contro il coronavirus, creato dalla Pfizer-BioNTech sarà significativo già in estate, ma la vita tornerà alla normalità soltanto il prossimo inverno. A dirlo alla Bbc è uno dei creatori del vaccino il professor Ugur Sahin, co-fondatore di BioNTech che sta sviluppando il farmaco con la Pfizer.

Secondo Sahin il vaccino consentirà una “drastica riduzione dei contagi” e dimezzerà la trasmissione del virus.

La scorsa settimana Pfizer ha annunciato che gli studi preliminari sul vaccino hanno dimostrato che il farmaco può prevenire il 90% dei contagi. Nel trial Pfizer-BioNTech prendono parte circa 43.000 volontari.

Il cronoprogramma per sconfiggere il virus

A woman holds a small bottle labelled with a Coronavirus COVID-19 Vaccine sticker and a medical syringe in front of displayed Pfizer logo in this illustration taken, October 30, 2020.
© REUTERS / Dado Ruvic
Vaccino Pfizer

Sahin ha auspicato che le prossime analisi possano dimostrare che il vaccino riduce la trasmissione tra persone e anche lo sviluppo di sintomi nei pazienti inoculati. “Sono molto fiducioso che il contagio tra esseri umani sarà ridotto dall’efficacia del vaccino e non dobbiamo dimenticare che questo consentirà una riduzione della diffusione della pandemia”, ha detto il creatore del vaccino.

Se i test continueranno ad andare bene, secondo Sahin il vaccino potrà essere distribuito “alla fine dell’anno e all’inizio del prossimo”.

L’obiettivo è fornire oltre 300 milioni di dosi in tutto il mondo entro aprile, una capacità che “ci consentirebbe di iniziare ad avere un impatto”. Ma il risultato reale, quello più grande, arriverà dopo.

“L’estate ci aiuterà perché il tasso di contagi scenderà e poi sarà essenziale avere un’alta percenruale di vacini prima dell’autunno del prossimo anno”.
Tags:
vaccino, vaccino, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook