08:31 02 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
235
Seguici su

Nella notte tra venerdì e sabato in un sobborgo di Parigi, nonostante il lockdown, ha avuto luogo una festa alla quale hanno partecipato numerose persone che è sfociata in uno scontro con le forze dell'ordine, riferisce la Prefettura di polizia di Parigi.

Come affermato dalla polizia, gli organizzatori della festa clandestina hanno trasformato uno dei padiglioni situati in una zona residenziale del comune in una discoteca con pista da ballo, bar e posti con narghilè.

Gli agenti arrivati sul posto hanno cercato di disperdere la festa, ma alcuni ospiti della serata hanno iniziato a lanciare bottiglie contro gli agenti.

A seguito degli scontri, uno degli ospiti della festa ha subito una lesione a livello oculare ed è stato portato all'ospedale più vicino.

La polizia intende sporgere denuncia per violenza nei confronti degli ospiti della festa più aggressivi.

"A Joinville-le-Pont la polizia è intervenuta per una festa in un padiglione. 300 persone presenti, in totale inosservanza delle norme sanitarie, sono state disperse", riferisce la polizia in un post su Twitter.

Il 30 ottobre in Francia è stato nuovamente imposto il lockdown. Sono chiusi bar, ristoranti, palestre, discoteche ed i negozi che vendono beni non essenziali. Sono inoltre vietati gli assembramenti. Per chi viola le misure sanitarie sono previste multe da 135 euro.

Secondo gli ultimi dati in Francia, il totale di casi di contagio dal coronavirus è di oltre 1,9 milioni, con 137.155 guariti e 43.892 deceduti.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook