17:08 24 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
13135
Seguici su

Vladimir Putin ha esortato a non vergognarsi dell'impresa dimostrata dal popolo sovietico durante la Grande Guerra Patriottica (Seconda Guerra Mondiale - ndr), tuttavia ha chiesto di separare la "parte eroica" da quella ideologica.

"Dobbiamo vedere il futuro e solamente andare avanti. Ma per sapere dove andare, dobbiamo capire da dove veniamo. <...> Non dobbiamo mai dimenticare quello che ha fatto la generazione dei vincitori durante la Grande Guerra Patriottica. E non solo perché si devono conoscere i sacrifici che sono stati portati all'altare della Patria da queste persone, ma perché sono davvero dei veri eroi", ha detto il presidente russo all'incontro del Forum "Idee forti per un nuovo tempo" dell'Agenzia per le iniziative strategiche venerdì.

Secondo Putin, il problema è che il periodo della guerra è "macchiato ideologicamente".

"Oggi stiamo cercando di ripulire questa ideologizzazione. Siamo in qualche modo imbarazzati per questa parte eroica della storia del nostro popolo. Ma non dovrebbe essere fatto. Bisogna separare, ma amare ciò che è stato fatto dai nostri antenati in nome di noi", ha sottolineato Putin.

Secondo il capo di Stato, aiuterà a costruire la giusta direzione del movimento in futuro.

In passato Vladimir Putin era intervenuto più di una volta per esprimere giudizi sulla Seconda Guerra Mondiale, rimarcando che la Russia non avrebbe permesso alcuna revisione della verità storica e del ruolo sovietico nella liberazione dell'Europa dal nazifascismo.

Tags:
URSS, Seconda Guerra Mondiale, Storia, Vladimir Putin, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook