21:14 03 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
217
Seguici su

Il primo ministro britannico ha anche parlato delle aree in cui la "prossima amministrazione Biden / Harris" potrebbe fare "causa comune" con il Regno Unito.

Mentre il presidente degli Stati Uniti Donald Trump deve ancora ammettere la sconfitta alle elezioni, il primo ministro britannico Borish Johnson già ha preso le distanze da lui, stando a quanto riporta il 'Daily Mail'.

Secondo il quotidiano, Johnson ha parlato in modo inequivocabile dei suoi rapporti con Trump mentre rispondeva alla laborista Angela Eagle nel corso di un question time.

"Ho avuto e ho un buon rapporto con l'ex presidente, non lo rinnego: è dovere di tutti i primi ministri britannici avere un buon rapporto con la Casa Bianca", ha detto.

Il premier britannico ha poi aggiunto di essere "felicissimo di scoprire i tanti ambiti in cui la entrante amministrazione Biden / Harris è in grado di fare causa comune con noi".

"In particolare è stato estremamente emozionante parlare con il neo-presidente Biden di ciò che vuole fare con il vertice COP26 del prossimo anno, in cui il Regno Unito svolgerà un ruolo guida nella riduzione delle emissioni di carbonio e nell'affrontare  il cambiamento climatico".

Mentre Joe Biden è stato proclamato presidente eletto dai media statunitensi e gli sono già giunte le congratulazioni di alcuni leader mondiali, tra cui diversi leader europei, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump non ha ammesso la sua sconfitta, mentre il suo staff è pronto a intentare diverse azioni legali contro i risultati elettorali in un certo numero di Stati-chiave in bilico.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook