03:40 04 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
105
Seguici su

In precedenza, "una fonte nel servizio postale degli Stati Uniti (USPS)" aveva denunciato una cattiva condotta relativa al conteggio delle schede elettorali della Pennsylvania durante le elezioni presidenziali del 2020, alimentando le affermazioni di Donald Trump sulle irregolarità nello spoglio dei voti in diversi swing state.

Un impiegato postale "informatore" che in precedenza aveva affermato di aver manomesso il conteggio dei voti durante le recenti elezioni presidenziali negli Stati Uniti avrebbe ritrattato la sua storia.

Secondo il comitato di sorveglianza dei Democratici alla Camera, Richard Hopkins, che in precedenza aveva affermato in una dichiarazione giurata firmata che un supervisore del servizio postale degli Stati Uniti (USPS) a Erie, in Pennsylvania, aveva ordinato al personale di retrodatare le schede arrivate in ritardo, ha ritrattato le sue accuse in un intervista con gli investigatori dell'ispettore generale USPS.

​Inoltre, il Washington Post, citando tre funzionari, ha riferito che Hopkins ha ammesso di aver fabbricato le affermazioni.

Tuttavia, in un video di YouTube pubblicato martedì da Project Veritas, Hopkins ha esortato il WP a "ritrattare" il rapporto e ha detto che "non è quello che è successo".

James O'Keefe del Project Veritas ha affermato che gli agenti federali avevano violato i diritti di Hopkins attraverso la "coercizione" e ha aggiunto che Hopkins avrebbe cercato di contattare senza successo i giornalisti del Washington Post per includere la dichiarazione che non aveva ritrattato.

L'affermazione di Hopkins

Mentre la legislazione statale prevede che le votazioni per corrispondenza debbano essere timbrate entro il giorno delle elezioni, il 3 novembre, al fine di essere considerate valide e contate, l'impiegato del servizio postale statunitense Richard Hopkins si è fatto avanti per affermare di aver ascoltato il supervisore dell'ufficio postale istruire i lavoratori di servizio ad accettare le schede arrivate in ritardo.

Il trasferimento è stato effettuato con il presunto scopo di retrodatarle per certificarli per il conteggio. Hopkins ha firmato una dichiarazione giurata, con l'aiuto del Project Veritas di James O'Keefe, facendo il reclamo.

Le affermazioni di Hopkins hanno fatto seguito a un insider anonimo dell'USPS da Barlow Branch, Michigan, che diceva a O'Keefe che i corrieri postali locali sarebbero stati incaricati dal loro supervisore di separare le schede in arrivo che arrivavano dopo il giorno delle elezioni per essere poi timbrate a mano con "3 novembre".

Le cause legali indette dallo staff di Trump

Le accuse di manomissione del conteggio dei voti sono state sequestrate dalla campagna di Trump, con gli alleati del GOP che hanno inviato una lettera al procuratore generale degli Stati Uniti William Barr sollecitando un'indagine.

Barr, di conseguenza, ha inviato una nota ai pubblici ministeri, datata 9 novembre, approvando le indagini federali su "accuse d'irregolarità apparentemente credibili".

In precedenza, Donald Trump aveva twittato su presunte irregolarità nel conteggio in diversi swing state , tra cui Pennsylvania, Michigan, Wisconsin e Georgia, che secondo lui gli avrebbero impedito di ottenere la vittoria.

Trump aveva anche criticato la decisione del tribunale di consentire ai funzionari elettorali della Pennsylvania di contare le schede elettorali con timbro postale del 3 novembre e ricevute diversi giorni dopo come "molto pericolose".

Il candidato democratico Joe Biden è stato ora dichiarato presidente eletto dai principali media statunitensi e ha già ricevuto i complimenti da alcuni leader mondiali, tra cui il primo ministro canadese Justin Trudeau e il presidente francese Emmanuel Macron. Attualmente si sta preparando per la transizione dall'amministrazione Trump, nonostante il rifiuto del presidente di riconoscere i risultati in alcuni swing state. 

Correlati:

Elezioni USA: governatore Georgia insiste che saranno conteggiati solo i voti "legalmente espressi"
Procuratore generale USA autorizza le indagini sulle accuse di irregolarità nelle elezioni
Elezioni USA 2020, "Frenate il furto": manifestanti pro-Trump in piazza
Tags:
Presidenziali USA 2020, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook