18:43 25 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
8311
Seguici su

Il presidente americano autoproclamato Joe Biden ha segnalato che sta iniziando il processo di formazione di una squadra di transizione pronta a prendere il controllo degli Stati Uniti nel gennaio 2021, nonostante Donald Trump non abbia ancora ammesso la sua sconfitta.

Nella sua città natale di Wilmington, nel Delaware, Biden ha detto martedì ai giornalisti che "non vediamo nulla che ci rallenti" nel processo di preparazione di un team di transizione, anche se alcune risorse normalmente disponibili per i presidenti eletti tra le elezioni di novembre e l'insediamento del 20 gennaio restano fuori dalla sua portata per via dell'ostinazione di Trump.

Tra le cose per ora negate al neo-eletto presidente ci sono i briefing quotidiani dell'intelligence presidenziale e ulteriori finanziamenti, che ha definito "utili, ma non necessari".

Lo staff di Biden ha già reso noto il suo "piano per combattere il coronavirus" una volta entrato in carica, e martedì lui stesso ha detto ai giornalisti che sperava di comunicare alcuni nomi per le posizioni di governo entro il 26 novembre, giorno della festa del Ringraziamento. Tuttavia, alcune figure dell'agenzia hanno già chiesto se se ne dovranno andare o se resteranno in carica, come il capo della NASA Jim Bridenstine, che non vorrebbe continuare a dirigere a lungo l'agenzia spaziale statunitense, Anthony Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID) presso il National Institutes of Health (NIH) e un membro della task force COVID-19 di Trump, il quale ha dichiarato che vorrebbe rimanere in servizio.

Biden è stato dichiarato vincitore delle elezioni del 3 novembre da tutti i principali media statunitensi e molti governi stranieri si sono congratulati con lui, ma Trump rimane irremovibile sul fatto che per lui le elezioni sono state una frode, avendo già intrapreso un ampio contenzioso negli Stati di tutto il paese finalizzato a forzare i riconteggi e a revisionare le votazioni  convinto che ciò le volgerà a suo favore.

"Sappiamo tutti perché Joe Biden si sta affrettando a fingersi vincitore e perché i suoi alleati dei media stanno cercando così insistentemente di aiutarlo: non vogliono che la verità venga a galla. Il semplice fatto è che queste elezioni sono tutt'altro che finite", ha detto Trump in una dichiarazione di sabato dopo il discorso sulla vittoria di Biden.

"Francamente penso solo che sia imbarazzante", ha detto a riguardo Biden. "Non vedo la necessità di un'azione legale, onestamente".

"Penso che ciò non darà giovamento all'eredità lasciata dal presidente. Dalle mie discussioni con i leader stranieri finora ho capito che sperano che le istituzioni democratiche degli Stati Uniti siano viste ancora una volta come forti e durature", ha aggiunto.

Martedì scorso anche il Segretario di Stato americano Mike Pompeo ha rincarato la dose, dicendo ai giornalisti "ci sarà una transizione graduale a una seconda amministrazione Trump".

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook